La decisa crescita di Infor richiama nuovi partner

284

In otto mesi si sono aggiunti al Partner Network oltre 110 reseller globali; l’obiettivo è di arrivare ad acquisire 400 nuovi rivenditori in tre anni.

Grazie alla recente crescita registrata, ai nuovi e innovativi prodotti e al miglioramento del supporto e delle risorse per i partner, dal lancio del programma Infor Partner Network, avvenuto lo scorso giugno, oltre 110 channel partner a livello globale hanno siglato un accordo per diventare rivenditori autorizzati delle applicazioni Infor. L’obiettivo dell’azienda è quello di acquisire altri 400 nuovi rivenditori nell’arco dei prossimi tre anni.

«L’ulteriore sviluppo del programma dedicato ai channel partner è un obiettivo importante per Infor, in quanto contribuisce alla nostra crescita a livello globale e svolge un ruolo chiave per il nostro successo come azienda – ha affermato Jeff Abbott, vice presidente Global Alliances and Channels di Infor -. Grazie alla crescita a due cifre anno su anno delle licenze, per quattro trimestri consecutivi, i più importanti reseller si sono dimostrati estremamente interessati a prendere parte alla nostra continua evoluzione ed espansione. Siamo all’avanguardia nel nostro settore in termini di innovazione e i channel partner sono consapevoli del forte potenziale di crescita che può offrire la partnership con Infor».

I membri dell’Infor Partner Network hanno a disposizione molteplici strumenti e incentivi per sviluppare rapidamente un business profittevole e sostenibile grazie alle applicazioni Infor. Le risorse comprendono una struttura di commissioni basata su incentivi, formazione e certificazione personalizzate e un programma di finanziamento per lo sviluppo del mercato (Market development funding – Mdf), per supportare i partner nel pianificare un uso ottimale del capitale.

Infor continuerà a selezionare rivenditori per creare una rete globale e fornire supporto e servizi di elevata qualità ai channel partner, nonché per estendere l’offerta delle proprie applicazioni.

Silvia Viganò