Gianfranco Lanci è presidente di Lenovo Emea

220

Con questa nomina la società punta a diventare una delle prime tre aziende produttrici di pc in Emea entro il 2013.

Il secondo produttore di pc al mondo ha ufficializzato la nomina di Gianfranco Lanci a senior vice president e presidente di Lenovo Emea. L’annuncio era stato dato all’inizio del 2012, sottolineando che l’incarico sarebbe stato effettivo a partire dal mese di aprile, in base agli accordi di non concorrenzialità sottoscritti con Acer.

Lanci avrà il compito di guidare la crescita di Lenovo in tutta Europa. Lenovo è stata l’azienda di pc con la crescita più rapida al mondo per più di due anni e lo scorso anno ha acquisito Medion in Germania per favorire la crescita europea.

«L’anno scorso il mercato dei pc è stato caratterizzato da scompiglio e incertezza, ma la nostra strategia è sempre rimasta costante: proteggere e far crescere il nostro portfolio di prodotti business Think e attaccare nuovi mercati come quello consumer – ha dichiarato Lanci -. Nel settore consumer siamo già forti in Russia e in Germania e la nostra strategia per quest’anno è quella di introdurre i prodotti consumer Idea in molti altri Paesi europei. L’aumento dei tablet con l’introduzione di nuovi formati di pc, come gli Ultrabook, ha creato molte nuove opportunità per Lenovo. L’Emea è un mercato strategicamente importante per Lenovo. Dobbiamo mantenere la nostra leadership sul mercato (siamo il numero uno al mondo nel segmento commercial) ed espandere la nostra presenza nei mercati consumer e Pmi in tutta la Region. Questo ci aiuterà a raggiungere il 10 per cento della quota tra i primi 10 Paesi Emea e realizzare il nostro obiettivo a lungo termine di diventare uno dei tre top player in quest’area».

La nomina di Gianfranco Lanci fa seguito alla riorganizzazione della società che prevede, dal 2 Aprile 2012, la creazione di quattro nuove aree geografiche – Emea, Apla (Asia Pacifico/America Latina), Cina e Nord America. La riorganizzazione favorirà una maggiore efficienza e focalizzazione nelle nuove aree geografiche in rapida evoluzione e consentirà di mettere in atto in tutto il mondo la strategia della società denominata ‘Protect & Attack’, in modo più capillare ed efficace.

L’Emea è la più grande delle quattro aree geografiche ed è divisa in sette regioni. Si tratta di una combinazione diversificata di paesi maturi ed emergenti, che offre grandi opportunità di crescita in ogni mercato e in ogni segmento che comprende i consumatori, le Pmi, le grandi imprese e il settore pubblico.

Silvia Viganò