Rim non intende uscire dal mercato consumer

258

Una nota aziendale e le parole del Ceo, Thorsten Heins, smentiscono voci infondate. Anzi, nell’anno fiscale 2013 la società migliorerà le funzionalità degli smartphone per rafforzare la posizione nel segmento entry level.

In seguito all’annuncio delle performance più che positive del Q4 e dell’anno fiscale 2012, con picchi di crescita vicini al 40 per cento in Italia e Spagna, Research in Motion intende chiarire la propria posizione in merito a notizie infondate su una possibile sua uscita dal mercato consumer.

Di seguito la comunicazione ufficiale.

«La notizia che Rim possa uscire dal mercato consumer è assolutamente infondata. Nell’annunciare di focalizzare i nostri sforzi sui punti di forza, e quindi sulla base dei clienti business, siamo stati assolutamente chiari nel precisare che continueremo a costruire sui nostri punti di forza anche del segmento consumer. Possiamo vantare il Bbm, come anche la sicurezza e la flessibilità della nostra piattaforma, tra gli altri punti di forza».

E Thorsten Heins, Ceo di Rim, nell’annunciare i risultati finanziari ha precisato: «Sebbene abbiamo annunciato di rifocalizzarci sul business enterprise, abbiamo anche dichiarato che il successo passa dal creare un’irresistibile offerta consumer. Oltre al lancio di BlackBerry 10 e in tutto l’anno fiscale 2013, sarà importantissimo sostenere la nostra base utenti spingendo il BlackBerry 7. Per ottenere questo obiettivo, incentiveremo in modo molto forte le vendite degli smartphone BlackBerry 7 per spingere il passaggio da prodotti BlackBerry più vecchi a quelli BlackBerry 7 e, d’altra parte, attraendo nuovi consumatori alla prima esperienza d’uso. Nei prossimi mesi abbiamo in programma il lancio di nuovi smartphone BlackBerry 7, per rafforzare la nostra posizione nel segmento entry level, e di aumentare l’impegno per continuare ad accrescere la base utenti migliorando le funzionalità consumer dei nostri smartphone. Daremo vita a partnership per sviluppare queste funzionalità consumer oltre a nuovi contenuti ancora non centrali nell’offerta BlackBerry, come per esempio le applicazioni per l’utilizzo dei media».

Silvia Viganò