CA CloudMinder, gestione di identità e accessi più snella

342

La soluzione potenzia il supporto delle applicazioni on-premise e cloud, aiutando le aziende a fidelizzare i clienti e incrementare il giro d’affari.

CA Technologies ha annunciato il lancio di CA CloudMinder, la nuova soluzione di Identity and access management (Iam) as a Service, configurata per supportare le identità sociali e altre applicazioni “on-premise” e cloud come Office 365.

CloudMinder prevede funzionalità di gestione delle identità e degli accessi di livello enterprise all’interno di una soluzione Iam-as-a-Service multi-tenant e scalabile che offre tre importanti tecnologie, da implementare singolarmente o assieme, in un unico servizio Iam integrato.

La prima, CloudMinder Advanced Authentication, impedisce gli accessi non approvati o autorizzati impiegando diverse forme di autenticazione forte per convalidare l’identità dell’utente.

La seconda, CloudMinder Identity Management, offre funzioni di provisioning e de-provisioning degli utenti per una vasta gamma di applicazioni “on-premise” e servizi cloud, oltre a una serie completa di funzioni di gestione degli utenti. Disponendo della possibilità di operare e sincronizzarsi con altri identity store “on premise” già esistenti, quali Active Directory o altri directory supportati da Ldap, CloudMinder Identity Management impiega le tecnologie esistenti ai fini di un deployment più rapido.

La terza, CloudMinder Single Sign-On, supporta l’impresa ibrida ed estesa con una federazione affidabile delle identità digitali in un’unica soluzione Single Sign-On basata su cloud. Grazie alla tecnologia basata su CA SiteMinder, CloudMinder Single Sign-On è scalabile e può controllare gli accessi di milioni di utenti sia dall’interno sia dall’esterno dell’organizzazione.

CA CloudMinder può fungere da referente unico per la gestione di identità e accessi all’interno delle aziende ibride, e consente di abbattere i costi grazie a una maggiore velocità di implementazione, alla prevedibilità delle spese e a un minor carico di attività legate all’infrastruttura e alla gestione.

La soluzione offre inoltre svariate opportunità ai partner, fra cui l’hosting della gestione dei servizi di CloudMinder nel loro data center e/o la gestione dell’amministrazione delle funzioni Iam per conto del cliente nell’ambiente di hosting.

 

Silvia Viganò