Buoni i risultati di Intel nel primo trimestre 2013

535

L’azienda guarda con fiducia ai prossimi mesi, avendo iniziato il 2013 forti di una linea di prodotti che copre tutto lo spettro di dispositivi mobili. Indicazioni positive arrivano anche dal segmento enterprise e in particolare nell’ambito dei datacenter e del cloud

Nel primo trimestre 2013, Intel ha realizzato un fatturato di 12,6 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 2,5 miliardi, utili netti pari a 2 miliardi e utili per azione di 0,40 dollari. L’azienda ha generato circa 4,3 miliardi di dollari in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 1,1 miliardi e ha impiegato 533 milioni di dollari per riacquistare 25 milioni delle proprie azioni.
«Abbiamo consegnato la nostra nuova generazione di microprocessori per pc – ha osservato Paul Otellini, president e Ceo di Intel – introdotto una nuova famiglia di prodotti per microserver e forniremo nel corso del trimestre i nostri nuovi processori per tablet e smartphone. Stiamo collaborando con i nostri clienti per introdurre prodotti innovativi per diversi sistemi operativi. La transizione di quest’anno alla tecnologia a 14 nm aumenterà notevolmente il valore offerto dall’architettura e dalla tecnologia di processo Intel sia per i nostri clienti sia per il mercato».
In particolare, nel primo trimestre 2013, il fatturato del PC Client Group è stato di 8 miliardi di dollari (-6,6 per cento rispetto al trimestre precedente e -6 per cento rispetto all’anno precedente), mentre quello del Data Center Group ha raggiunto 2,6 miliardi di dollari (-6,9 per cento rispetto al trimestre precedente e +7,5 per cento rispetto all’anno precedente).
Nel secondo trimestre del 2013, l’azienda prevede di realizzare un fatturato di 12,9 miliardi di dollari, più o meno 500 milioni di dollari.

Silvia Viganò