La nuova versione di Gfi Max RemoteManagement

496

La piattaforma integra nuove funzionalità e offre una dashboard di utilizzo più semplice e immediato per i Managed service provider verso gli utenti Windows, Mac e Linux

Gfi Software ha annunciato alcuni aggiornamenti per la sua piattaforma Gfi Max RemoteManagement dedicata ai Managed services providers (Msp). La nuova release è stata studiata per soddisfare le esigenze degli utenti sia desktop sia mobile; tra le novità, un agente di monitoraggio per Mac OS X, uno per Android e un nuovo Tray App di sistema.
L’integrazione di un agente di monitoraggio per il sistema operativo OS X in Gfi Max RemoteManagement assicura agli ingegneri degli Msp una maggiore flessibilità nella gestione di sistemi Windows, Mac e Linux, grazie all’utilizzo di un’unica dashboard. Inoltre, il nuovo agente di monitoraggio abilita un servizio gratuito di seed-loading per il backup gestito online – riducendo significativamente i tempi di implementazione del servizio e l’impiego di banda – e uno strumento agent-removal per antivirus gestiti, che rende più semplice migrare rapidamente e automaticamente i pc dei clienti verso il software di sicurezza Gfi. Il nuovo agente di monitoraggio garantisce inoltre una migliore gestione delle patch.

L’applicazione Gfi Max per Android permette agli Msp di gestire e controllare i server, le workstation e le reti aziendali dei clienti direttamente dai loro dispositivi mobili Android e racchiude le stesse funzionalità di Gfi Max per iOS. L’applicazione garantisce l’accesso alle funzionalità principali presenti nello strumento completo Gfi Max RemoteManagement, consentendo di risolvere più rapidamente eventuali problematiche dei clienti. Utilizzando questa applicazione i provider possono accedere “live” alle informazioni relative a interruzioni, controlli, note e task automatici, ottenendo una visione completa dell’infrastruttura dei loro clienti, indipendentemente da dove si trovano.

Il nuovo tray app di sistema offre agli utenti finali la possibilità di contattare rapidamente e facilmente i loro Managed services provider, direttamente dal desktop, non appena si manifesta un problema. In questo modo diventa più semplice e rapido per gli Msp conoscere le problematiche, fidelizzando e aumentando la soddisfazione dei clienti, grazie alla disponibilità di un servizio accuratissimo e tempestivo.
Con il tray app di sistema l’utente può inviare automaticamente uno screenshot all’assistenza tecnica e ottenere immediatamente aiuto per risolvere il suo problema. Gli utenti possono inoltre utilizzare questo sistema per reindirizzare i loro file al sito di assistenza, avviando sessioni di supporto da remoto; in questo modo gli Msp possono fornire un aiuto estremamente personalizzato.

Silvia Viganò