La Valtellina entra “nella nuvola”

496

Consortech, Politec e HP Italia firmano una partnership per esportare il cloud nel mercato valtellinese

La Valtellina entra nell’era cloud. E’stato infatti presentato ieri il progetto “Nuvola Valtellinese”, nato dalla collaborazione di Consortech, consorzio imprese tecnologiche della provincia di Sondrio, Politec, il polo dell’innovazione della Valtellina, e Hewlett-Packard Italia.
L’iniziativa ha l’obiettivo di rendere fruibili servizi cloud innovativi alle imprese e agli operatori del territorio, per offrire a queste realtà vantaggio competitivo e per valorizzare le peculiarità imprenditoriali che la Valtellina esprime.
Il progetto prevede che a completamento dei servizi di base che verranno da subito resi disponibili alle aziende, come il backup remoto e servizi web, verranno creati tavoli di confronto con le aziende per lo sviluppo di progetti che rispettino le caratteristiche del mercato Valtellinese, sposando la filosofia del cloud nel rispetto delle peculiarità del territorio.
La nuvola valtellinese si basa su tre concetti: innovazione, capacità di “Fare Sistema” e Partnership.
Il cloud computing rappresenta un nuovo modo di approcciare l’informatica, è una tecnologia innovativa che consente di ottimizzare apparati, applicazioni e ogni altra risorsa aziendale in ambito IT. Questi servizi saranno presto resi fruibili alle imprese e agli operatori del territorio valtellinese per dare vantaggio competitivo alle aziende del territorio e valorizzare le peculiarità imprenditoriali che la Valtellina esprime.
“Fare Sistema” è un concetto che vede la realizzazione della valorizzazione delle competenze e risorse del territorio: la Valtellina entra “nella nuvola” ma rimane sempre collegata al territorio e alle esigenze delle aziende che lo popolano.
La Nuvola Valtellinese è l’espressione del progetto che vede la Valtellina come una delle aree d’Italia più innovative sul tema del Cloud proprio grazie alla creazione di una parnership tra il Politec, Consortech ed HP Italia, raggiungendo l’obiettivo di unire competenze di mercato specifiche, capacità progettuali ed infrastrutture tecnologicamente innovative.