SpagoBI 4.0: le novità

507

L’offerta open source di Engineering per la Business Intelligence si apre ai Big Data e alle modalità Self-Service ed In-Memory e rinnova l’offerta mobile

E’stata rilasciata la nuova versione 4.0 di SpagoBI, la suite di business intelligence open source guidata da Engineering, che aggiunge la gestione dei Big Data e la self-service BI alle aree tradizionali dell’information management già soddisfatte dalla precedenti versioni.
SpagoBI 4.0 offre una migliore usabilità grazie ad un’interfaccia grafica completamente rinnovata e strumenti di auto definizione delle analisi, pur mantenendo i necessari livelli di sicurezza, qualità e governance dei dati. La produzione strutturata dei documenti analitici tradizionali (report, grafici, cruscotti interattivi, mappe) e l’analisi libera sono oggi possibili anche su big data gestiti su database NoSQL ed HDFS (Hadoop Distributed File System). Grazie alle nuove funzionalità di Self-service BI, l’utente può sfruttare le potenzialità di SpagoBI per analizzare dati privati o non certificati, anche incrociandoli ai dati aziendali. Oltre ad offrire migliorie per il mobile e l’ad-hoc reporting, SpagoBI 4.0 include anche nuove forme di visualizzazione dei dati orientate all’analisi di fenomeni complessi e relazionali.
I prossimi sviluppi della suite prevedono una componente dedicata all’analisi in-memory, che consentirà di esplorare il proprio dominio dati con maggiore agilità, supportando decisioni di business rapide e consapevoli.
La suite SpagoBI è scaricabile dal forge OW2, comunità globale ed indipendente che garantisce la disponibilità del software open source nel tempo: www.ow2.org.
Tutte le informazioni aggiornate sulla suite SpagoBI sono disponibili all’indirizzo www.spagobi.org.