Pubblicare su tablet e smartphone. Nasce pixelBook

319

Pico distribuisce in Italia l’unica soluzione stand-alone per Mac e Pc sul mercato, che consente di pubblicare sia su iOS, sia Android, senza richiedere software aggiuntivi, né specifiche competenze

 

Pico, distributore specializzato in tecnologie, soluzioni e servizi informatici, annuncia la distribuzione per l’Italia di pixelBook, una nuova e flessibile soluzione che permette in pochi istanti di portare su tablet e smartphone documenti e pubblicazioni di ogni tipo.
Creata con l’obiettivo di consentire a chiunque di distribuire in modo semplice e immediato cataloghi, listini, brochures e house organ, pixelBook
si distingue sul mercato per essere l’unica soluzione stand-aloneper Mac e Pc, che consente di pubblicare sia su iOS, sia Android, senza richiedere software aggiuntivi, né specifiche competenze.
Partendo da semplici PDF o da immagini, cui possono essere facilmente aggiunti
contenuti multimediali e interattivi, la nuova soluzione consente la creazione istantanea di app, che possono essere immediatamente sfogliate su tablet e smartphone, nonché distribuite tramite AppStore, Google Play, Amazon o tramite server aziendali. PixelBook è disponibile in tre differenti versioni: Basic, Standard, Advanced Edition.

Per il lancio sul canale in Italia di pixelBook, Pico ha messo a punto uno specifico programma volto a creare una rete di rivenditori, in grado di proporre al meglio la soluzione alle PMI, agli studi professionali e alle agenzie, che da oggi avranno a disposizione un nuovo e potente strumento di comunicazione.
Oltre a una scontistica riservata, a extra rebate al raggiungimento dei target e al diritto di essere presenti sul “Dealer Locator” sul sito pixelBook,
i rivenditori che aderiranno al programma Pico avranno a disposizione un help desk dedicato, sessioni di training tecnici e commerciali e un completo marketing kit a supporto della loro attività quotidiana.
“Grazie a una straordinaria semplicità d’uso, pixelBook rappresenta una soluzione ideale per tutte quelle realtà che, pur non avendo al loro interno persone con specifiche competenze tecniche, desiderano pubblicare e distribuire in formato digitale cataloghi, listini, documentazione tecnica e molto altro ancora – ha spiegato Maurizio Desperati, amministratore delegato di Pico – Le enormi potenzialità di pixelBook e le sue peculiarità ci hanno quindi convinto a mettere a punto uno specifico programma di canale attraverso il quale contiamo di creare una competente rete di vendita, in grado proporre nel migliore dei modi, questa soluzione che, siamo certi, possieda tutte le carte in regola per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti”.