RSA: le novità per la sicurezza

433

Presentati tutti i prodotti e i servizi della società pensati per la protezione delle aziende. Estesa anche l’analisi dei Big Data per offrire un aiuto nell’identificare le vulnerabilità più rischiose

RSA, la divisione di sicurezza di EMC, vuole aiutare le aziende a migliorare le attività legate alla gestione della sicurezza e ad accelerare l’azione di risposta agli attacchi, nell’ambito di una strategia di sicurezza avanzata. Per questo ha annunciato, nel corso della RSA Conference 2013, tutta una serie di nuovi prodotti e servizi.

Tra le novità troviamo un significativo aggiornamento di RSA Security Analytics, la nuova soluzione RSA Security Operations Management e i nuovi servizi RSA Advanced Cyber Defense (ACD) che comprendono RSA Retainer for Incident Response e RSA START for Incident Handling, insieme a nuovi moduli di formazione rivolti agli analisti.
Tutte queste soluzioni supportano le aziende nel migliorare la gestione del ciclo di vita degli incidenti di sicurezza, dal rilevamento e dall’analisi fino alla risposta e al miglioramento dei processi.
Dotata di una nuova architettura modulare, RSA Security Analytics aiuta a risolvere le principali esigenze SIEM e di logging ottimizzando i costi della conservazione dei dati a lungo termine.

RSA ha presentato inoltre RSA Vulnerability Risk Management (VRM), una nuova soluzione software progettata per aiutare le aziende a migliorare le condizioni di sicurezza attraverso l’analisi di enormi quantitativi di dati provenienti dalle scansioni di sicurezza, allo scopo di identificare e prioritizzare le vulnerabilità più rischiose.
RSA VRM utilizza i Big Data e le funzioni avanzate di analisi per identificare le vulnerabilità più importanti affinché possano essere neutralizzate rapidamente limitando i rischi e prevenendo i cyber-attacchi.
La soluzione aiuta a gestire proattivamente i rischi per la sicurezza IT e automatizza le attività per consentire alle aziende di ottenere maggiori risultati a fronte di minori risorse.