Per Avast l’Italia si fa in quattro

600

La società specializzata in antivirus allarga la rete commerciale in Italia affidandosi a quattro distributori che lavorano in maniera sinergica sulla Penisola con l’obiettivo di consolidare il posizionamento di Avast sul target delle pmi

Avast Software, produttore di uno dei più famosi antivirus al mondo, vuole rafforzare il suo posizionamento sul mercato italiano nell’ambito dei prodotti business sul target sia delle piccole che delle medio grandi imprese, e lo fa affidandosi alle mani di quattro nuovi partner.

“Tutti conoscono Avast. Ma il problema è che il nostro marchio è associato nella mente dell’utente quasi solo esclusivamente al prodotto antivirus free – afferma Christian Cantoro, Global Channel Sales Manager di Avast Software – . L’azienda ora vuole dare un messaggio forte: Avast presenta anche ottime soluzioni per il mercato Corporate”.
“Abbiamo avuto in Italia – prosegue Cantoro – oltre 60 rivenditori. Ma oggi abbiamo voluto raggrupparli sotto quattro grandi distributori. Ci siamo affidati a 4 Strategic Partner per sviluppare e controllare la rete del canale in Italia”.

L’azienda, infatti, da questa estate, si avvale di quattro grandi distributori, che lavorando in maniera sinergica riescono a coprire l’intero territorio nazionale con il fine ultimo di sviluppare il canale a livello di Corporate. Uno dei tratti più sorprendenti di questa iniziativa è che i quattro distributori, come già accennavamo, lavorano in maniera sinergica all’insegna della collaborazione, della cooperazione e della trasparenza, venendo a costituire un vero e proprio modello unico.
AtSecurity, con sede ai Giardini Naxos, Bl@Work, con sede a Trieste, Milestone Consultants, con sede a Roma e MultiWire, con sede a Cuneo, tutte realtà con una forte specializzazione sui temi e le problematiche della sicurezza informatica, sono le quattro aziende incaricate di presidiare le aree territoriali chiave dello Stivale per il consolidamento di Avast in Italia.

Questa scelta parte dal presupposto che il contatto a livello locale, soprattutto in una realtà come quelle italiana, è molto importante, sia come sostegno per la vendita, ma anche dal punto di vista tecnico.
Il ruolo del distributore è fondamentale nel momento in cui questo cerca di reindirizzare l’utente finale al rivenditore, consentendo la formazione del personale per garantire sempre assistenza tecnica di ottima qualità ma anche perché venga messa in atto una vera e propria campagna di sensibilizzazione dell’utente per guidarlo nella scelta dell’antivirus che più faccia al caso suo in maniera consapevole.
I quattro Partner ci tengono a puntualizzare che loro non vendono un semplice prodotto, ma un vero e proprio servizio e che è loro massimo interesse avere una rete che funzioni in termini di qualità del servizio offerto.

Le quattro aziende distributrici sono convinte che siano la qualità e l’affidabilità a premiare e proprio per questo stanno sperimentando un Partner Program, che sarà ufficialmente lanciato a novembre, dove a contare non saranno solo i risultati in termini di fatturato, ma anche e soprattutto le competenze e la preparazione tecnica dimostrata, andando a lavorare sulle certificazioni.

Il ruolo strategico dei Partner sarà messo alla prova già con il lancio della nuova gamma di soluzioni Avast per il 2014, che rappresenta la sintesi ideale tra la semplicità d’uso e il massimo livello di protezione garantito ai device e alle reti aziendali.
Tra le novità introdotte, la tecnologia di nuova generazione DeepScreen che consente ai software di monitorare in tempo reale la presenza di eventuali malware all’interno di file nuovi o sconosciuti, mentre l’applicazione Do-Not-Track blocca i tracker dei siti che non aderiscono a questo standard.
La nuova interfaccia grafica user friendly, inoltre, è ottimizzata per la navigazione e dall’indirizzo my.avast.com è possibile la gestione integrata e contemporanea di tutti i device in esecuzione che utilizzano la tecnlogia Avast, capace ora di utilizzare solo 60 Mb di spazio su disco.