Adobe Creative Cloud fa 150

517

E’ il numero delle nuove funzionalità della release della soluzione per il video della software house statunitense

Adobe ha rilasciato importanti aggiornamenti di Adobe Creative Cloud per il video e nuovi supporti per Adobe Anywhere. La nuova release offre nuove funzionalità avanzate e ridefinisce il modo in cui i professionisti del video e i broadcaster collaborano e distribuiscono produzioni di alta qualità su molteplici schermi.

L’aggiornamento offre più di 150 nuove funzionalità di Adobe Premiere Pro CC, Adobe After Effects CC, Adobe SpeedGrade CC, Adobe Prelude CC, Adobe Media Encoder CC, Adobe Story CC Plus e Adobe Anywhere for video.
Tra le novità: un nuovo link diretto alla Pipeline integrata tra Adobe Premiere Pro CC and Adobe SpeedGrade CC, che migliora l’integrazione tra diversi flussi di lavoro; un più ampio supporto nativo di file UltraHD, 4K e di altre risoluzioni alte, che consentirà agli editori di lavorare nativamente dai file di fotocamere e videocamere ad alta risoluzione, senza dover convertire i file; la tecnologia Mask Tracker in Adobe After Effects CC che permette ai professionisti del video di creare maschere e applicare effetti in maniera automatica di frame in frame, risparmiando preziose ore di lavoro.

“Abbiamo visto che molti broadcaster, filmmakers e professionisti del video adottano le tecnologie di Creative Cloud e Adobe Anywhere perché cercano nuovi strumenti che consentano di migliorare i propri lavori a fronte di budget sempre più ridotti e di richieste sempre più sfidanti – ha commentato Alberto Comper, Solution Consultant Digital Media di Adobe Systems Italia – . Le nuove funzionalità e servizi offrono ai nostri utenti di esattamente i flussi di lavoro quello che desiderano e, nello stesso tempo, confermano il nostro impegno nell’offrire innovazioni significative e costanti agli iscritti a Creative Cloud e agli utilizzatori di Adobe Anywhere”.