EMC XtremIO: un array all-flash unico al mondo

390

Caratterizzato da un’architettura scale-out che massimizza le prestazioni della tecnologia flash senza comprometterne l’efficienza e la durata, l’array fornisce performance più coerenti e prevedibili, più scalabilità, più integrazione e più servizi dati

Dopo il successo dell’edizione 2013 dell’EMC Forum, l’azienda specialista nella gestione del dato lancia il nuovo XtremIO, il primo e unico array realizzato per utilizzare in modo efficiente e innovativo la tecnologia flash, per offrire elevate prestazioni a fronte di qualsiasi carico di lavoro dell’applicazione, indipendentemente dalla percentuale di occupazione dell’array stesso.
XtremIo si basa su una serie di innovazioni flash uniche: un’architettura scale-out multi-controller con scalabilità lineare, deduplica in linea del dato e una protezione dei dati che è sei volte più efficiente e quattro volte più veloce dei RAID tradizionali.

Sono quattro gli elementi architetturali che differenziano XtremIO dagli altri array all-flash: un Data placement basato sui contenuti, che permette di bilanciare e ottimizzare in maniera coerente l’array grazie ad una distribuzione ottimale su tutti gli SSD presenti, sfruttando i vantaggi offerti dalle tecniche di deduplica in line dei dati; un motore di metadati dual-stage, che consente all’array di trarre il massimo vantaggio dall’accesso randomico della memoria, per garantire posizionamento ottimale dei dati e senza dover attivare processi di riorganizzazione del back-end; XtremeIO Data Protection (XDP), un algoritmo specifico per la memoria flash che controlla eventuali errori degli SSD, offrendo al contempo fino a sei volte la capacità utilizzabile rispetto ai RAID tradizionali (in pratica XDP consente agli utenti finali di utilizzare il 100% delle capacità di XtremIO mantenendo inalterate le prestazioni); e,infine, una struttura dei Metadati in memoria, che permette all’array di fornire prestazioni elevatissime e garantire una clonazione dei dati in tempi brevissimi, velocizzando attività quali, ad esempio, il deployment di macchine virtuali.

XtremeIO è un array scale-out basato su blocchi modulari denominati X-Brick, ciascuno con una capacità pari a 10TB, che verrà portata a 20TB entro l’inizio del prossimo anno. Gli array XtremIO forniscono fino a un milione di IOPS randomiche con più di 250TB di capacità effettiva in un unico cluster XtremIO, con funzioni di deduplica inline. Un solo cluster XtremIO è in grado di scalare da due a otto controller, e fino a 128 core, potendo gestire qualsiasi database OLTP, server virtuale e workload VDI – con tutti i servizi dati attivi.

XtremIO si integra inoltre con l’ecosistema EMC per offrire una soluzione innovativa, semplicità di utilizzo e compatibilità.