NetApp: le nuove soluzioni storage che aprono le porte al futuro

561

La strategia dell’azienda punta sull’innovazione e si esprime in soluzioni storage accelerate con tecnologia flash e integrate nel cloud, adatte a un’ampia gamma di ambienti infrastrutturali condivisi e basati sulle applicazioni

La strategia di product innovation di NetApp si incentra su un portfolio di soluzioni storage e di gestione dei dati, integrate con il cloud e la tecnologia flash.
Le soluzioni dell’azienda sono in grado di soddisfare le esigenze dei clienti che hanno molteplici carichi di lavoro e modelli di implementazione, sia dedicati sia parte di un’infrastruttura condivisa.
“All’interno di un cliente non c’è mai un unico ambiente – puntualizza Bruna Bottesi, Country Manager di NetApp in Italia – A seconda del grado di maturazione di transazione del cliente sulla parte di storage management si trovano diverse soluzioni”.

Bruna Bottesi_Country Manager

NetApp ha ampliato il suo portafoglio di prodotti storage con soluzioni sviluppate per rispondere alla esigenze di nuove richieste provenienti dal mercato, ed in particolare di applicazioni dove primaria è la velocità di risposta e la bassissima latenza nelle operazioni di lettura e scrittura.
“E’una evoluzione che rafforza la nostra strategia per uno storage al servizio del business” puntualizza Bottesi.

La strategia dell’azienda è attualmente incentrata su un portfolio storage molto ampio che è in grado di coprire sia esigenze di storage di massa dove non sono richieste necessariamente prestazioni al top, che esigenze dove invece si richiedono tempi di risposta molto rapidi; una piattaforma cloud per ambienti pubblici, privati e ibridi; e un’offerta di soluzioni per ambienti condivisi e virtualizzati.

Roberto Patano, Direttore Tecnico di NetApp Italia, afferma: “NetApp non è solo Clustered Data ONTAP. Ci sono famiglie di soluzioni diverse perchè c’è stata un’evoluzione nel mercato. Clustered Data ONTAP rappresenta ancora un importantissimo punto di riferimento, ma ora sono necessarie anche soluzioni verticali che soddisfino le esigenze di performance, velocità e poco spazio”.

Roberto Patano_Technical Manager

La società, in particolare, ha introdotto due nuove piattaforme hardware e ne ha aggiornata una terza per soddisfare i requisiti di performance delle applicazioni che lavorano con grandi volumi di dati.
I nuovi arrivati sono: il nuovo EF550, flash array che vanta elevate performance e basse latenze, pensato per applicazioni business-critical, per le quali le reattività e l’elevata affidabilità sono aspetti fondamenti; E2700, progettato per piccole filiali/sedi remote in cerca di un rapporto ottimale fra performance e prezzo; l’aggiornamento di E5500, che in virtù delle sue performance, della sua densità e della flessibilità modulare è ideale per un’ampia gamma di carichi di lavoro che lavorano grandi volumi di dati.
Offrendo il portfolio flash più ampio e completo del settore, NetApp massimizza il valore della tecnologia flash in tutto lo stack di calcolo, rete e storage, migliorando l’efficienza e ottimizzando le performance delle applicazioni business critical.

Le nuove release della piattaforma si collocano all’interno della roadmap più innovativa del settore dello storage, nell’ambito della quale NetApp ha annunciato un’altra novità: una strategia completa per l’integrazione nel cloud.
“Le soluzioni di NetApp sono studiate per rendere possibile la migrazione dei dati in modo trasparente da un ambiente cloud pubblico a uno privato, offrendo comunque affidabilità e sicurezza. Non sempre, infatti è facile scegliere e l’importante è garantire la portabilità dei dati” conclude Patano.