Scanner da alta quota

583

Con fi Series, Fujitsu propone una famiglia di soluzioni professionali, in grado di riconoscere in automatico i documenti, garantendo elevati livelli di efficienza e affidabilità

I nuovi scanner Fujitsu fi Series sono in grado di funzionare correttamente anche a 2.000 m di quota. Una simile opportunità, presumibilmente, non interessa a nessuno. Ma questa peculiarità è emblematica dell’elevato livello tecnologico raggiunto dalla multinazionale giapponese. Ad alta quota, infatti, risulta pressoché impossibile, per le apparecchiature comuni, trascinare la carta in automatico. Una funzione che, invece, le fi Series svolgono senza problemi. Il tutto grazie a una serie di sensori in grado di adattare le funzionalità meccaniche a qualunque tipo di carta e di condizione ambientale, superando così anche i problemi delle giornate particolarmente umide.
Nello sviluppo dei nuovi scanner da tavolo, indirizzati al mercato professionale e che si aggiungono alla recente soluzione senza contatto, i progettisti di Fujitsu hanno puntato su un hardware di ultima generazione, con particolare attenzione alle reali esigenze degli utilizzatori. Utilizzatori che Fujitsu conoscere bene, in quanto detiene il 51% di un mercato che cresce di oltre il 14% all’anno. Mentre il principale concorrente è fermo ad una quota inferiore al 15%.
Dotati di connettività Usb 3.0, i modelli fi-7180 e fi-7280 sono in grado di scansionare sino a 80 fogli/160 pagine al minuto. Il tutto operando in formato A4, a colori, in modalità fronte-retro e con una risoluzione di 300 dpi. Leggermente inferiori, seppur significative, le prestazioni dei modelli fi-7160 e fi-7260, capaci di raggiungere i 60 fogli/120 pagine al minuto.
Alla base di questi risultati si trova l’innovativo sistema di correzione caricamento, caratterizzato da due rulli indipendenti tra loro, in grado di raddrizzare il trascinamento del foglio in tempo reale, evitando una scansione errata e il danneggiamento del documento. Sempre allo scopo di preservare documenti cartacei delicati o importanti, la nuova generazione di scanner fi Series integra l’innovativa tecnologia iSOP – intelligent Sonic Paper Protection che, attraverso due sensori acustici dedicati, posti all’interno dello scanner, interrompe il processo d’acquisizione nel momento in cui percepisce un suono anomalo durante lo scorrimento del foglio. Tutti i processi possono essere inoltre controllati attraverso il display Lcd posto frontalmente.

fi7180_left_A4scanning_e2

Un aiuto dal software
Tante novità anche sotto l’aspetto software. Il driver PaperStream Ip, sviluppato da Pfu, offre un’avanzata ottimizzazione automatica di quanto acquisito, garantendo immagini in bianco e nero o a colori di elevata qualità. Ottimizzazione che, combinata con il lettore Ocr integrato, consente una lettura dei caratteri pressoché perfetta. Come mostrato da Lorenzo Todeschini, direttore di Pfu Imaging Solution Italia, in occasione della presentazione dei nuovi modelli, l’utilizzo degli scanner fi Series è particolarmente intuitivo e l’utente è costantemente guidato nella scelta della soluzione più opportuna. I software PaperStream Capture e ScanSnap Manager, sviluppati in-house, garantiscono infatti un’elevata qualità e una fluidità al processo di acquisizione, supportando l’utilizzatore nel creare workflow dedicati, in base ai documenti acquisiti, alle funzioni di preview e ai programmi di terze parti da utilizzare, come ad esempio Scan-to-PDF, Scan-to-Email o Scan-to-Word. É infatti possibile vedere, in anteprima, i risultati ottenibili attraverso le differenti modalità di acquisizione, che riconoscono formato e tipologia di documento, scegliendo poi quella più adatta alle proprie esigenze specifiche.

Controllo centralizzato
Per semplificare l’ottimizzazione di più dispositivi all’interno della stessa rete, la funzione di amministrazione centrale consente di gestire e monitorare tutti gli scanner fi Series in modo centralizzato. É quindi possibile impostare profili di scansione, installare driver o applicazioni, eseguire gli aggiornamenti o notificare degli errori da un’unica postazione.
Una corretta impostazione delle apparecchiature richiede, ovviamente, l’intervento di un operatore adeguatamente formato. Per questa ragione Fujitsu mette a disposizione una serie di servizi di assistenza, supporto e informazione dedicati in modo esclusivo ai propri partner.