Ordinare il caos digitale

688

WD stila un elenco di consigli fondamentali per il “detox digitale”. Con l’aiuto del personal cloud riordinare i contenuti digitali è facile

Con l’inizio del nuovo anno è tutto un fiorire di buoni propositi e proposizioni su sport, dieta, lavoro e famiglia. WD, azienda specializzata nelle soluzioni storage per la vita interconnessa, non fa mancare una carrellata di buoni propositi high tech per il 2014, dedicati a chi vuole organizzare e proteggere i propri contenuti digitali grazie a una soluzione storage di personal cloud.
Sommersi tra migliaia di file digitali sparsi tra computer diversi e dispositivi mobili, controllare questo caos è diventata per gli utenti una vera e propria sfida: la società di ricerca Garnter stima che una famiglia tipo possiederà in media 3,3 terabyte (TB) di contenuti digitali entro il 2016 e la ricerca di WD mostra che circa il 61% degli utenti non fa mai il backup del proprio computer, la ricetta perfetta per un disastro digitale.

“La soluzione di personal cloud storage WD My Cloud dà agli utenti il modo più semplice, sicuro e conveniente per mantenere sotto controllo il caos digitale, consentendo loro di fare il backup del computer e organizzare i dati in un luogo sicuro e su un unico dispositivo, offrendo inoltre accesso a tutti i file personali ovunque, in qualsiasi momento grazie alle app desktop e mobile” ha commentato Luca Marazzi, Country Manager della divisione Branded di WD Italia.

Per un detox digitale WD  ha stilato un elenco utile per mettere fine al caos digitale.
Il primo consiglio è quello di centralizzare, cioè di raccogliere tutti i contenuti, almeno in un luogo. E’ opportuno raccogliere tutti i dati dai vari dispositivi (computer, chiavette USB, smartphone e tablet) e copiarli sul proprio dispositivo per il personal cloud storage sulla tua rete domestica, così che i contenuti ora sono in un posto al sicuro.
Occorre poi riordinare. E’importante non mantenere copie dello stesso file nello stesso posto, ma farne una seconda copia in un luogo differente.
L’organizzazione è fondamentale: che sia per data, per file o per nome, occorre organizzare i propri file in modo da potere trovare quello che cerchi in qualsiasi momento.
Un altro consiglio è quello di abilitare l’accesso remoto sul proprio dispositivo per il personal cloud ed utilizzare le applicazioni mobili gratuite per caricare, accedere e condividere i contenuti ovunque ci si trovi.
Per ogni nuova foto, video o altro file creato è, infine, consigliabile fare l’upload di una copia direttamente sul proprio dispositivo storage per il personal cloud e direttamente in una cartella designata.