Huawei punta sull’Europa

464

Nel 2013 ha investito nel vecchio continente 3,4 miliardi di dollari in forniture e ha già confermato il suo impegno a portare avanti i rapporti di collaborazione con i partner europei

Huawei, azienda specializzata nelle soluzioni di Information e Communication Technology, ha investito nel 2013 in Europa 3,4 miliardi di dollari in forniture e ha confermato anche per il nuovo anno l’impegno della società a portare avanti le collaborazioni con i partner europei e il suo intento ad aumentare gli investimenti in futuro.
“La nostra visione per il mercato europeo mira a stabilire con i nostri partner relazioni di successo che portino risultati vantaggiosi per entrambe le parti – ha commentato Ken Hu, Vice Presidente e Rotating CEO di Huawei -. L’Europa vanta una storia ricca di cultura, organizzazione e competenza in campo tecnologico, nonché una grande tradizione nel campo dell’innovazione. Pertanto è un mercato fondamentale per lo sviluppo del business di Huawei”.

A dimostrazione di ciò parlano i fatti: la presenza di Huawei in Europa è attualmente molto importante, tanto è vero che la società conta nel vecchio continente oltre 7700 dipendenti e centri di R&D in 14 sedi, oltre che sei centri di competenza in settori come finanza, marketing e servizi. Huawei ha inoltre collaborato con i principali operatori, università e organizzazioni europee del settore per innovare politiche, standard, la ricerca e gli approvvigionamenti.

“Basando le nostre attività in Europa e collaborando intensamente con i partner a livello locale siamo cresciuti significativamente – prosegue Hu -. La nostra prospettiva globale ha poi reso possibile il trasferimento di competenze dall’Europa verso altre parti del mondo, creando sempre nuove opportunità di sviluppo e innovazione. Abbiamo inoltre creato nuovi posti di lavoro e contribuito affinché tutto il comparto industriale facesse grandi passi in avanti”.