Con Lexmark Print Management addio agli sprechi di carta

507

La nuova soluzione dell’azienda statunitense porta i benefici di flessibilità e risparmio al canale

Lexmark presenta il “Lexmark Print Management” (LPM), che offre ai partner di canale una soluzione flessibile, semplice da configurare e da gestire, perfettamente integrabile in ambienti e procedure IT già esistenti.
Grazie a LPM, i provider non solo sono in grado di offrire ai propri clienti business la possibilità di ridurre i costi di stampa e le emissioni di anidride carbonica, ma anche di fornire nuove funzionalità in modo economico e tempestivo. Così ad esempio, attraverso LPM, i partner possono supportare i propri clienti sotto diversi aspetti, come rafforzando i controlli di accesso, sicurezza e conformità e consentendo la stampa da dispositivi mobili e le attività di tracking.

La funzione Print Release consente agli utilizzatori di produrre i documenti ovunque si trovino, ad esempio, dal proprio desktop, tablet o smartphone, per poi rilasciare la stampa quando e dove preferiscono. Tutti i documenti vengono conservati in coda di stampa fino a quando i proprietari decidono di rilasciarli. Ciò significa che le informazioni riservate restano protette e i lavori di stampa non si accumulano all’infinito sulle stampanti dell’ufficio. La coda può essere ospitata on premise oppure su cloud, per avere ulteriori funzionalità e benefici.

Un altra caratteristica interessante è che consentono sia ai partner che agli utenti finali di monitorare ogni singola stampa, copia e scansione effettuata dagli utenti su qualsiasi dispositivo. Questa funzione, unitamente a una varietà di opzioni di reporting, offre gli strumenti necessari per gestire in modo proattivo l’ambiente di stampa di rete.