Xerox colma il divario MPS per i reseller

357

La società fornisce soluzioni per tutti coloro che vogliono compiere il primo passo fondamentale per i rivenditori che non sono ancora pronti a fare il grande salto nel mondo dei Servizi di Stampa gestiti, ma che vogliono proteggere le loro entrate generate dalal vendita dei materiali di consumo

L’emergere di soluzioni MPS basate sul cloud offre ai rivenditori che mancano di una infrastruttura MPS propria, un basso costo e un semplice approccio per cogliere opportunità più ampie di guadagno basate sulla vendita dei materiali di consumo ed espandere quelle in corso. Gli strumenti di rifornimento automatizzato dei consumabili possono essere spesso il primo passo fondamentale per i rivenditori che non sono ancora pronti a fare il grande salto nel mondo dei Servizi di Stampa gestiti ma che vogliono proteggere le loro entrate generate dalla vendita dei materiali di consumo.

Xerox offre, ad esempio, Xerox Supplies Services (XSS), un software semplice e gratuito che consente ai rivenditori di monitorare l’utilizzo di forniture e di rinnovarle una volta esaurite. Installando il software XSS Discovery Agent sulla rete di un cliente, i rivenditori possono, infatti, controllare i livelli di inchiostro e dei toner del loro intero parco di stampanti e dispositivi multifunzione. Una volta raggiunte le soglie pre-impostate, viene inoltrata una notifica al rivenditore che può quindi procedere al rinnovo dei materiali di consumo in esaurimento. Attraverso il portale XSS, i rivenditori hanno accesso diretto alla gestione del magazzino dei loro distributori, consentendo loro di fornire i nuovi materiali in tempi estremamente brevi, senza la necessità di un contratto precedente o di un nuovo ordine da parte del cliente, e di spedirli direttamente all’indirizzo fornito. Il servizio XSS può anche essere utilizzato per attivare avvisi di servizio, come offerta aggiuntiva ai servizi di manutenzione offerti dal rivenditore.

Data la costante crescita di adozione dei servizi di stampa gestita, i rivenditori che non partecipano rischiano di perdere le loro entrate derivate dai materiali di consumo in quanto i clienti scelgono contratti che vanno oltre l’acquisto ad hoc dei consumabili.
In ultima analisi, la gestione automatizzata dei materiali di consumo è per i rivenditori un’opportunità semplice, senza avvalersi di alcun contratto, per permette di costruire il loro business relativo alla vendita di MPS. Può fornire la base per una piattaforma MPS e supportare i rivenditori a offrire processi semplificati che possono essere replicati per tutti clienti, sia i nuovi sia i già esistenti. Ciò si traduce in maggiori entrate/profitti per il rivenditore.