Fortinet rinnova la sua offerta

499

Aggiorna ed estende il next-generation firewall (NGFW) con autenticazione e protezione avanzata dalle minacce. La vision della società consiste nell’estensione del NGFW per affrontare le sfide delle aziende moderne, incluse minacce cibernetiche sempre più complesse

FortiOS, il sistema operativo per la sicurezza di rete di Fortinet, azienda operante nella fornitura di soluzioni per la sicurezza di rete ad alte prestazioni, è stato aggiornato, insieme a nuove release per reporting integrato, protezione avanzata delle minacce (Advanced Threat Protection, ATP) e migliore autenticazione.
FortiOS 5, alla base della piattaforma FortiGate, offre: ispezione SSL più rapida; reporting più dettagliato con una quantità ancora maggiore di report out-of-the-box e capacità di analisi di FortiAnalyzer; e maggiore integrazione con FortiAuthenticator e FortiSandbox per migliorare autenticazione e protezione avanzata delle minacce.

Altre novità sono l’aggiornamento di FortiAnalyzer 5 e l’imminente introduzione di FortiAnalyzer-3500E, nonchè l’annuncio dell’apparecchiatura software di livello enterprise FortiAuthenticator-1000D, che offre più metodi di autenticazione, inclusi token hardware, software, e-mail ed SMS per aiutare le aziende ad adottare un modello di autenticazione user-based più efficace all’interno di un quadro dove il BYOD è sempre più in espansione.
Per rispondere alle nuove esigenze delle aziende che sono alla ricerca di soluzioni avanzate o specializzate per il rilevamento delle minacce, incluso il sandboxing, per integrare le difese tradizionali e velocizzare identificazione e risposta, Fortinet ha, invece, annunciato FortiSandbox-1000D, efficace nel rilevare gli attacchi altamente mirati. Il nuovo FortiSandbox-1000D (e FortiSandbox-3000D precedentemente rilasciato) ora eseguono la versione software 1.2, che vanta una strumentazione migliorata per affrontare meglio le crescenti tecniche di evasione virtual machine (VM), un motore di valutazione aggiornato per aumentare i tassi di rilevamento e nuove capacità di call-back per identificare le comunicazioni in uscita sia nella sandbox che on-wire.