Buffalo Technology firma il primo NAS per l’utenza mobile

467

La serie LinkStation 200 offre, per la prima volta a livello mondiale, un’interfaccia utente ottimizzata per facilitare l’accesso e consentire una piena fruizione di tutte le sue feature dai dispositivi mobili

Buffalo Technology, produttore mondiale di soluzioni di archiviazione e di rete, presenta il primo NAS pensato espressamente per l’utenza mobile.
Le nuove LinkStation della serie 200 (LS210 e LS220), infatti, offrono semplicità di accesso con ogni dispositivo mobile e rappresentano la soluzione ideale sia per gli utenti più esperti che per coloro che hanno deciso di approcciare questa tipologia di prodotti per la prima volta.
Grazie alla pre-configurazione di default, le nuove LinkStation della serie 200 possono essere attivate nel giro di pochi minuti, anche tramite smartphone. Terminata la procedura e installata l’apposita App sul proprio terminale iOS, Android o Windows, gli utenti avranno a loro disposizione un vero e proprio cloud personale, flessibile, sicuro e gestibile senza limiti in autonomia.

LinkStation 210D è disponibile in versione “fully populated” da 2,3 o 4 TB di capacità, mentre il modello LinkStation 220D è proposto in versione Enclosure oppure con tagli da 2,4, 6 o 8 TB.
Entrambi i dispositivi possono raggiugere velocità di lettura di 100MB/s, consentendo agli utenti di trasferire 1.000 foto in meno di un minuto e riprodurre fino a 4 film HD contemporaneamente.
Le nuove LinkStation offrono, inoltre, pieno supporto UpnP e DLNA con tecnologia Twonky, che permette l’accesso e la riproduzione dei contenuti multimediali memorizzati sul dispositivo dai Digital Media Render (DMR) collegati in rete.

Compatibili sia con l’universo PC, sia il mondo Mac, le nuove LinkStation serie 200 supportano Time Machine e portano in dote 5 licenze del software di backup per PC NovaBACKUP.