Gruppo Bracchi: una logistica moderna con Kirio

528

Il leader a livello internazionale nei settori dei trasporti e della logistica ha implementato K-Logistic, il software specifico per la gestione dei magazzini. I vantaggi ottenuti? L’apertura a nuovi mercati grazie alla fornitura di servizi logistici sempre più avanzati, efficienti e di qualità

Il Gruppo Bracchi, leader storico a livello internazionale nei settori dei trasporti e della logistica, si apre all’innovazione con Kirio.
L’azienda nasce nel 1928 nel settore dei trasporti con tre o quattro mezzi e nel 1968 si ha la svolta: col cambio di proprietà ad opera della famiglia Annoni ci si apre al settore della logistica. Progressivamente il gruppo si è andato ad espandere tanto che nel 2012 il fatturato si è attestato sui 98 milioni di euro. Attualmente il quartier generale della società è a Fara Gera d’Adda, in provincia di Bergamo, dove sono siti cinque magazzini. Tre le sedi all’estero, in Polonia e Slovacchia, con magazzini molto estesi.
Punto di forza del Gruppo è stata la sua capacità di recepire le istanze del mercato e di trovare delle soluzioni per una risposta efficiente.

Bracchi_KirioPer adeguarsi alle nuove esigenze del fare logistica che impongono di andare ad agire sull’integrazione tra il sistema del cliente e quello logistico, tenere sotto controllo i principali istanti dei processi, estrapolare le fasi di trasporto, di spedizione, di stoccaggio dal cliente e migliorare i processi di stoccaggio, la preparazione degli ordini e la spedizione da parte dell’azienda specializzata in logistica, il Gruppo Bracchi ha scelto Kirio.
Dopo una selezione che ha visto la partecipazione di 35 candidati le istanze del Gruppo hanno, infatti, trovato risposta nell’applicativo K-Logistic della software house bolognese.

“La nostra strategia di business prevede l’apertura a nuovi clienti con esigenze logistiche più articolate rispetto ai nostri clienti storici, che avanzano delle richieste rispetto alla gestione dei lotti, alla ricezione tempestiva di informazioni sulla movimentazione della merce. K-Logistic ci ha convinti per la sua capacità di tracciare ogni fase” commenta Lorenzo Annoni, amministratore delegato di Bracchi.

Come opera concretamente K-Logistic? Nel momento stesso in cui arriva la merce, attraverso il sistema informativo vengono registrati i dati relativi al trasportatore e viene assegnata una missione ad un operatore. Stessa modalità per la merce in uscita. Ogni fase è monitorata e registrata, cosicchè il responsabile della logistica ha la possibilità di vedere ogni movimentazione. E lo stesso vale anche per il cliente, che può avere la situazione in mano attraverso tre principali modalità: attraverso uno scambio dati tra K-Logistic e il proprio sistema informativo, con l’accesso ad un portale preposto, con la richiesta di statistiche e report. K-Logistic consente, inoltre, di compiere un’operazione di late configuration.

I vantaggi dell’implementazione di K-Logistic, integrato con il sistema ERP, si sintetizzano nella fluidità dei processi, sia interni che esterni, nella rintracciabilità della merce da parte dei clienti in ogni momento, nella riduzione degli errori e dunque in servizi di maggiore qualità. “Grazie a questo strumento riusciamo a fornire tempestivamente al cliente informazioni davvero interessanti, la cui redazione richiedeva precedentemente 2 ore al giorno di un operatore, a fronte della mezzora al mese attuale. Ad esempio riusciamo a calcolare la quantità di anidride carbonica emessa dai trasporti coinvolti nei viaggi della merce del cliente e a fornire questo dato ai clienti molto sensibili a questa tematica, soprattutto nel nord Europa” conclude Annoni.