Il ruolo strategico della Supply Chain: parlano i CEO

509

Una indagine promossa da JDA Software rivela che oltre il 50% degli amministratori delegati del settore retail considera la supply chain come un differenziatore strategico, ma molti non stanno attuando la trasformazione richiesta per trarre vantaggio dal cambiamento in corso

A lanciare nuovi spunti di riflessione è “CEO Viewpoint: The strategic Role of Supply Chain in an All-Channel World”, una survey globale condotta da PwC per conto di JDA Software su 400 Chief Executive Officer.
I consumatori digitally-connected hanno stravolto i modelli del retail e lo shopping omni-channel ha trasformato la supply chain da un tema aziedale importante a una questione mission-critical. Un cambiamento talmente profondo, questo, che il 50% dei CEO intervistati riconosce che la propria supply chain può essere un differenziatore strategico, anche se poi l’83% dei CEO interpellati ritiene che la propria supply chain sia in una condizione “Non ottimale” per soddisfare le attuali richieste dello shopping omni-channel. Un fattore che può pregiudicare la possibilità da parte delle aziende di cogliere le opportunità della trasformazione in corso nel mercato retail.

I CEO indicano che le loro priorità principali sono concentrate su approcci più tradizionali quali l’ingresso in nuovi mercati, l’apertura di più punti vendita o fusioni e acquisizioni. Queste priorità evidenziano potenziali occasioni perse per oltre due terzi dei CEO, che non riescono a intravedere nel miglioramento della capacità distributiva e della supply chain un fattore chiave per contribuire a promuovere una crescita proficua.
I CEO ritengono che tre rischi fondamentali avranno l’impatto maggiore sulle proprie aziende nei prossimi tre anni: aumento delle minacce competitive (41%), riduzione dei margini e dei costi (39%), capacità di attirare e fidelizzare clienti (24%).

Queste risposte rivelano un potenziale gap tra il rischio riconosciuto e una strategia per affrontarlo. Malgrado qualche eccezione, la capacità di mantenere una forte proposizione di valore per i clienti è sempre più correlata alla competenza in ambito supply chain.
Il 50% dei CEO riconosce che la supply chain può essere un differenziatore strategico. Dal sondaggio è anche emerso che i CEO che si sono concentrati sull’ottimizzazione della supply chain hanno ottenuto una riduzione dei costi del 15%, hanno ridotto a meno della metà i livelli delle scorte e hanno sviluppato cicli cash-to-cash tre volte più brevi.
Ma oggi solo il 15% dei CEO ritiene che la propria supply chain sia sufficientemente resiliente per affrontare le sfide del mercato. Anche se i CEO che si sono focalizzati sulla supply chain hanno conseguito dei risultati, vi sono opportunità per ulteriori investimenti in quest’ambito rispetto ad altre categorie di spesa IT.

Per scaricare i risultati completi della survey, fare clic qui.