Alcatel-Lucent: il BYOD che consente agli ospiti di accedere ai servizi degli hotel

499

Lanciata una nuova soluzione per l’hospitality che consente di utilizzare i propri device personali per accedere a tutti i servizi dell’hotel, anche prima dell’arrivo. La soluzione permette alle catene alberghiere di combinare i benefici delle funzionalità di applicazioni di terze parti con le funzionalità voce sui dispositivi dei loro ospiti

Alcatel-Lucent, già un protagonista importante nel mercato dell’hospitality, rafforza ora la sua posizione lanciando delle nuove soluzioni che consentono agli ospiti delle strutture alberghiere di accedere ai servizi degli hotel grazie al BYOD.

Accanto alla già nota Smart Guest Application Suite, che permettee agli ospiti degli alberghi più rinomati del mondo di controllare la propria camera, regolarne illuminazione e temperatura, accedere ai servizi degli hotel, impostare la sveglia, chiedere di non essere disturbati e molto altro, ora c’è anche Guest BYOD Telephony che, scaricabile come app sullo smartphone o sul tablet degli ospiti, completa le soluzioni di telefonia presenti nelle stanze dell’hotel e può essere usata anche per sostituire il telefono fisso.

La soluzione può essere integrata con le applicazioni di ‘e-concierge’ di terze parti oppure offerta dagli hotel come softphone per consentire agli ospiti di utilizzare funzionalità quali l’accesso alla directory dell’hotel, composizione rapida, identificativo del chiamante, chiamate interne gratuite sul WiFi dell’hotel e un’opzione click-to-call di ‘e-concierge’. Ogni stanza può prevedere più dispositivi, registrati e gestiti automaticamente come parte della suite di telefonia e fatturazione dell’hotel.

L’applicazione è compatibile con i sistemi operativi iOS di Apple e Android e consente di interagire con l’hotel anche prima e dopo il soggiorno. Dal momento dell’integrazione, la soluzione non richiede nessuna gestione aggiuntiva da parte del personale It dell’hotel.