Da GFI Software nascono LogicNow e GFI

385

La società che sviluppa soluzioni It di qualità per le piccole e medie imprese si rinnova. Il management, gli investitori e i prodotti rimangono invariati per sostenere la crescita durante la riorganizzazione aziendale

GFI Software dà il via al processo di riorganizzazione aziendale ideato per supportare la rapida crescita di tutta la sua linea di prodotti.

LogicNow, che comprende GFI MAX, le soluzioni cloud-based IASO e altri prodotti basati su cloud, convergerà sulle tecnologie SaaS attraverso un modello di abbonamento; mentre GFI si specializzerà in soluzioni cloud private che verranno rilasciate ad amministratori It facenti parte di organizzazioni di utenti finali. A differenza delle società, che verranno gestite come entità separate, il team di management di ciascuna azienda e gli investitori che fino ad ora hanno guidato il successo del gruppo, resteranno invariati.
GFI MAX, che questo mese festeggia il suo decimo anniversario, vanta oltre 10.000 clienti distribuiti in 100 paesi. La piattaforma per MSP (Managed Service Provider) verrà denominata MAXfocus. Grazie a prodotti pluripremiati come MAXRemoteManagement, MAXMil, MaxServiceDesk e MaxBackup, MAXfocus rimarrà completamente incentrata sulle necessità dei fornitori di supporto It e delle MPS.

“La separazione permetterà sia a LogicNow che a GFI di focalizzarsi sui loro mercati chiave, ottimizzando strategie di prodotto per la loro numerosa clientela in continua crescita – commenta Walter Scott, CEO di LogicNow e GFI -. Creare due business separati e specializzati di permette da un lato di migliorare la nostra efficienza operativa, e dall’altro ci consente di mantenere il nostro tasso di crescita di leader del mercato. Oltre a ciò, come sempre si tratta di business”.