Fujitsu e Red Hat rivoluzionano lo storage Hyperscale Software-defined

407

La nuova soluzione verrà presentata in autunno

Fujitsu e Red Hat, fornitore a livello mondiale di soluzione open source, presentano insieme una soluzione storage Hyperscale Software-defined, che consente a service provider ed organizzazioni It l’accesso online ai dati anche in un ambiente multi-petabyte.
Integrando lo storage software Inktank Ceph Enterprise di Red Hat con la propria tecnologia server e storage in una sola appliance multi-nodo, Fujitsu renderà la soluzione storage software-defined basata su Ceph disponibile per l’utenza enterprise, garantendo servizi professionali e di manutenzione end-to-end per l’intera appliance.

Inktank Ceph Enterprise di Red Hat fornisce un software di alto livello per la gestione evoluta dell’ambiente storage, per tutte le imprese che implementano cloud pubblici o privati, tra cui molte delle aziende che hanno adottato per prime OpenStack. In particolare, il nuovo sistema risponderà alle esigenze di archiviazione di service provider e cloud provider sensibili ai costi, delle organizzazioni di ricerca e del settore pubblico che si occupano della manutenzione di vasti archivi online, nonchè delle società di streaming e di broadcasting, oltre che delle istituzioni finanziarie che necessitano di un accesso ad hoc ai propri dati storici.

Fujitsu sta incrementando la focalizzazione sulla tecnologia software-defined storage Inktank Ceph di Red Hat per rispondere alle sfide del mercato e consentire l’implementazione di ambienti storage scalabili, performanti e a prova di guasto.
Il nuovo dispositivo di storage Fujitsu permetterà inoltre ai CTO (Chief Technology Officer) di abbattere il TCO in ambito storage.