Alcatel-Lucent Enterprise e Cogent scelti dalla struttura neozelandese Mercy Hospice

291

Il nuovo sistema di comunicazione apre le porte alla mobility e alla collaborazione per la cura dei pazienti. OpenTouch Suite for SMB agevola la forza lavoro in movimento

Costruire le basi per una forza lavoro in movimento: per questo il Mercy Hospice Auckland ha scelto Alcatel-Lucent.

Il fornitore specializzato nelle cure palliative per malati terminali con sede in Nuova Zelanda mirava a creare una connessione tra salute, cura dei pazienti e tecnologia per permettere ai pazienti una maggiore collaborazione con medici e famiglie. La nuova gamma di tecnologie di comunicazione creata per il Mercy Hospice da Alcatel-Lucent Enterprise e implementata da Cogent NZ constente alla struttura di svincolare i propri dipendenti dalle scrivanie, in particolare i professionisti che hanno la necessità di visitare a domicilio i pazienti, offrendo loro un’applicazione mobile flessibile e facile da utilizzare, che consente loro di essere facilmente raggiungibili sempre e ovunque.

Il Mercy Hospice ha implemetato la soluzione Alcatel-Lucent OpenTouch Suite nel mese di giugno, comprendendo rete wireless, Unified Communication e servizi di mobility nell’ospizio e in sette negozi al dettaglio nell’area di Auckland.
OpenTouch Suite for SMB ha fornito una soluzione end-to-end voce e dati semplice, con connettività wireless per l’organizzazione, che si tradurrà in comunicazioni più collaborative, nonchè nella riduzione dei costi di manutenzione del sistema.
La soluzione iniziale è stata implementata in due mesi e l’organizzazione sta attualmente testando l’applicazione My Instant Communicator Mobile (MyIC Mobile) per passare poi alla fase successiva. L’applicazione MyIC Mobile fornirà servizi avanzati di Unified Communication per dispositivi mobili iPhone e Android, con funzionalità che includono identità unica, ricerca nella directory, telefonia aziendale e controllo delle chiamate.

“Siamo partiti veramente da zero nell’ambito della Unified Communication. Avevamo un sistema standard di telefonia PBX che consentiva solo chiamate vocali. La maggior parte della nostra organizzazione utilizzava connettività via cavo e ci appoggiavamo ad AirPort Express per una connettività wireless limitata in alcune aree della nostra sede – spiega Michael Misomphane, It Co-ordinator del Mercy Hospice Auckland -. Cogent e Alcatel-Lucent Enterprise ci hanno aiutato a creare un’infrastruttura cost-effective che consente di migliorare l’esperienza dei nostri pazienti offrendo loro un ampio spettro di affidabili servizi di comunicazione, come l’email e la live chat, per meglio connettersi con la loro famiglia e i loro amici. Adesso anche il nostro personale ha gli strumenti per collaborare in movimento e può passare più tempo con i pazienti e meno al telefono”.