Sempre connessi: come fare?

395

TP-LINK, in occasione del lancio del nuovo Router Gigabit Wireless Dual Band AC1750 Archer C8 stila una lista di suggerimenti da mettere in atto per ottenere il massimo della copertura Wi-Fi

Non sempre la connessione wireless è semplice: fattori come zone a scarsa ricezione, muri che ostacolano il segnale oppure i dispositivi mobile troppo distanti sono dei veri nemici per una copertura Wi-Fi efficacie ed efficiente.
Non bisogna però farne un dramma, perchè tutti questi problemi potrebbero essere risolti facilmente seguendo pochi suggerimenti.

Uno degli ostacoli più comuni, come accennato sopra, è dato dal fatto che muri e soffitti possono essere d’intralcio alla propagazione delle onde radio. Pertanto, il Router wireless non dovrebbe essere posizionato in un luogo isolato e distante come una cantina, ma in una posizione centrale. I luoghi ideali sono vicino alle porte, perchè persino le pareti sottili e il cartongesso possono influenzare la diffusione del segnale.
Molti router, come il nuovo Archer C8 di TP-LINK, hanno tre antenne esterne, che possono migliorare la ricezione in modo decisivo. Il corretto allineamento è molto importante: la prima antenna deve puntare verticalmente verso l’alto, la seconda orizzontalmente in avanti e l’ultima in senso orizzontale a lato. E’ fondamentale che tutte le antenne puntino in direzioni diverse.

Il posizionamento in un ripiano elevato è l’ideale per la propagazione delle onde radio senza interferenze, mentre sono da evitare i luoghi vicino a supporti metallici.
Ulteriori fonti di interferenza possono essere rappresentati da dispositivi elettrici come: telefoni wireless, forni a microonde, lavatrici, neon, ripetitori antenne ecc. Molti elettrodomestici trasmettono infatti onde radio sulla medesima frequenza. Per evitare congestioni sulla banda gli utenti possono utilizzare la banda 5 GHz, visto che la maggior parte dei router non è dual band come Archer C8, che utilizza invece due frequenze: 5GHz fino a 1300Mbps, 2.4 GHz fino a 450Mbps.

Soprattutto in abitazioni su più livelli, i ripetitori sono un’ottima scelta dal momento che ricevono i segnali wireless disponibili e li estendono alle zone non coperte. Una buona posizione è vicino al router. Per l’installazione non sono necessarie competenze tecniche, ma è sufficiente premere il tasto WPS per collegare il router al ripetitore.
Infine, per le belle giornate estive da trascorrere in giardino, non è necessario rinunciare alla connessione wireless: basta posizionare il router in una finestra che si affaccia nel giardino.