ColorWorks 500: stampa industriale on-demand

455

L’ultima nata in casa Epson permette stampe a colori per etichette commerciali e industriali, eliminando i costi di pre-stampa che non varrebbe la pena di sostenere per le piccole tirature

ColorWorks C7500 è la nuova stampante industriale Epson per etichette a colori, che consente di azzerare i costi di pre-stampa e produrre piccole tirature personalizzate on-demand.

Le caratteristiche principali della macchina sono la risoluzione delle stampe di 600×1200 dpi, la velocità di 300 mm/sec e la testina fissa PrecisionCore Micro TFP, che garantisce rapidità e affidabilità. La testina è infatti progettata appositamente per l’etichettatura commerciale e industriale, incluse le classificazioni per i prodotti alimentari e gli imballaggi, quelle per la certificazione energetica europea e le etichette GHS per le merci pericolose.
Nel dettaglio, la tecnologia della testina controlla gli ugelli e sostituisce i punti con ulteriori gocce di inchiostro, evitando errori o pixel mancanti e garantendo l’uniformità delle stampe. Le cartucce utilizzate sono separate, accorgimento che permette di sostituire solo il colore esaurito e ridurre al minimo gli sprechi.

La configurazione della macchina non è impegnativa. Il pannello LCD rende intuitive le funzioni e il set di comandi ESC/Label rende la stampante compatibile con qualsiasi sistema operativo. Anche la manutenzione, come afferma il sales manager Pro-Graphics per l’Italia Renato Sangalli, non ha bisogno di attenzioni particolari: proprio la testina “non richiede alcuna sostituzione per l’intero ciclo di vita della stampante”. Tale ciclo dura per circa 500 km di carta stampata.

ColorWorks C7500 sarà disponibile a partire dal prossimo gennaio.