Embrace, lo smartwatch che tiene d’occhio l’epilessia

576

Il progetto, nato grazie al crowdfunding, ha permesso la realizzazione di un dispositivo che monitora i livelli di stress e avverte l’utente in caso di pericolo

Uno smartwatch dotato di tutte le funzionalità dei suoi concorrenti ma con una particolarità: si chiama Embrace capisce quando chi lo indossa sta per avere una crisi epilettica, in modo che questi possa agire nel più breve tempo possibile.

Progettato specificatamente per essere d’aiuto ai malati di epilessia, il dispositivo è nato grazie al crowdfunding di IndieGoGo. Con 349 dollari si possono acquistare due device, uno dei quali sarà donato a un bambino epilettico; si può anche optare per una sola unità spendendo 189 dollari.

Design sportivo, cinturino di pelle, LED e batteria che dura fino a 6 mesi: queste le principali caratteristiche di Embrace, che permette anche di controllare la qualità del sonno e tutti i parametri biometrici per chi fa sport. La peculiarità, che consente di identificare un’imminente attacco epilettico, è la misurazione dei livelli di stress e la sua attività elettrotermica (EDA). Le variazioni di temperatura e sudorazione della pelle, per esempio, sono monitorate dallo smartwatch che comunica a chi lo indossa quando si stanno superando livelli accettabili di stress.