Panasonic fa brillare i Coldplay

489

Grazie ai suoi monitor è stato possibile creare un cielo stellato che ha fatto da cornice agli eventi di lancio di “Ghost Stories”, il nuovo album della band londinese

Effetti davvero speciali e suggestivi per il lancio dell’ultimo album dei Coldplay “Ghost Stories”: il pubblico sarà coinvolto nell’ascolto delle canzoni e trascinato in un’atmosfera unica grazie alla riproduzione di un cielo stellato realizzato mediante l’utilizzo dei proiettori Panasonic.
Son ben 62 i proiettori a 62 lumen PT-DZ21K di Panasonic e 12 i server multimediali coinvolti nei tre spettacoli di presentazione del nuovo lavoro della rock band britannica a Los Angeles e alla Royal Alber Hall di Londra. XL Video, azienda pluripremiata specializzata nel service audio-video, ha curato la proiezione dei contenuti video.

Per lo show di Los Angeles il team creativo ha progettato una proiezione a 360 gradi, in stile planetario, in grado di espandersi nello spazio circostante investendo l’intero soffitto, nel quale sono stati implementati 46 proiettori PT-DZ21K Panasonic, controllati da otto server multimediali AI I8. Per questa anteprima dell’album è stato predisposto un piccolo palco centrale, circondato dalla maggiore parte dei proiettori, posizionati sul pavimento, per un’area di proiezione complessiva equivalente a sei superfici 4K. Grazie alle dimensioni dei proiettori DZ21K l’installazione è stata possibile in posizioni difficilmente praticabili (tra le sedute), tutto ciò ha permesso di ricreare la Roundhouse di Londra all’interno dei Picture Studios di Los Angeles.

Per quanto riguarda le due esibizioni alla Royal Albert Hall, sono stati utilizzati, invece, 16 proiettori Panasonic con uscite HD e risoluzione 1920 x 1200, mentre, per la mappatura delle immagini, quattro server multimediali AI S8. I proiettori orientati verso il soffitto, sono stati disposti in quattro contenitori sopraelevati, ciascuno dei quali copriva dai quattro ai sei funghi acustici del teatro.