Arte e tecnologia: connubio possibile

602

Lo dimostra l’installazione delle telecamere di videosorveglianza di ADJ scelte dal Museo Paleontologico di Montevarchi per la tutela dei preziosi fossili che ospita

Arte e tecnologia si sposano al Museo Paleontologico di Montevarchi. La struttura, che custodisce una ricca collezione di fossili, ha infatti scelto le telecamere di ADJ per il proprio impianto di sorveglianza.
All’interno dell’edificio sono state installate 24 telecamere IP ADJ – 6 telecamere mini bullet, 15 mini cube e 3 mini dome – per monitorare le sale che ospitano i reperti fossili ospiti nel Museo. Tutti i dispositivi sono dotati di un sensore d’immagine ad infrarossi tecnologicamente avanzato, microfono incorporato e supportano le funzioni di motion detection, analisi dinamica e allarme anti-manomissione.ADJ_Montevarchi
ADJ ha inoltre installato 8 Network Video Recorder (NVR) per la registrazione delle immagini provenienti da telecamere e per ognuno di questi registratori ha fornito 2 hard disk da installare al loro interno in modo tale da poter archiviare tutti i flussi di immagini per poi poterli visionare in qualsiasi momento.

“Sono estremamente orgoglioso che ADJ abbia potuto realizzare questo progetto per salvaguardare un patrimonio fossile così importante per Montevarchi ma anche per l’Italia. Vorrei ringraziare il prof. Franek Sznura, Presidente del Museo e la Direttrice dottoressa Elena Facchino per aver scelto ADJ quale partner per rafforzare le misure di sicurezza del Museo – afferma Giovanni Palmese, AD di ADJ –. Un ruolo fondamentale per la buona riuscita di questo progetto lo ha svolto il nostro rivenditore CVT srl che, grazie alla sua esperienza e professionalità nel campo della videosorveglianza, ha eseguito ed effettuato i lavori di installazione delle videocamere in poco tempo”.