Internet delle Cose: il 96% dei retailer è pronto

521

L’IoT può migliorare le operazioni aziendali, creare nuove opportunità di guadagno e migliorare la “customer experience”. Ne sono convinti i professionisti del retail

Quasi tutti i retailer sono pronti a effettuare le modifiche necessarie all’adozione dell’Internet of Things (IoT). Lo rivela uno studio commissionato da Zebra Technologies a Forrester Consulting e condotto nel mese di ottobre 2014. Le evidenze emerse dimostrano che la maggioranza dei professionisti del retail crede che l’IoT rappresenti la più importante iniziativa tecnologica del decennio.

I dati emersi dal report indicano infatti che quasi il 96% dei decision maker del settore retail è pronto ad affrontare i cambiamenti necessari per adottare l’IoT. Il 67% degli intervistati lo ha già implementato e un altro 26% dei retailer ne ha già programmato l’implementazione entro un anno.

La forza dell’Internet of Things viene individuata nel fatto che ci si aspetta che possa fornire dati operativi e fruibili sulla posizione e le condizioni degli item tracciati, per potenziare i processi e ottimizzare i costi della supply chain, migliorando le operazioni aziendali, creando nuove opportunità di guadagno e rafforzando la customer experience.

Le tecnologie più rilevanti nell’implementazione dell’IoT sono invece individuate nel Real Time locating system (RTLS), il Mobile computing e il Barcoding. L’analisi dei dati, le soluzioni per la sicurezza e i sensori invece sono stati citati come soluzioni necessarie all’adozione dell’IoT.

Nonostante questo scenario positivo continuano a permanere delle criticità: è l’integrazione la maggiore barriera da affrontare nell’implementazione dell’Internet delle Cose secondo il 56% degli intervistati, mentre il 47% ha citato sicurezza e privacy come principale preoccupazione.

“L’avvento delle nuove tecnologie ha cambiato completamente il modo in cui i clienti interagiscono con i retailer, ma l’esperienza di acquisto può diventare una strategia di differenziazione – commenta Nick D’Alessio, Global Retail Practice Leader di Zebra Technologies -. Con l’Internet delle Cose, i retailer avranno in dotazione l’intelligence utile a prendere decisioni di business, strategiche e consapevoli, per migliorare la fedeltà dei consumatori e l’efficacia degli addetti alla vendita, creando esperienze emozionanti per i loro clienti”.