ZeitRaum, i videowall NEC animano l’Aeroporto di Vienna

1441

Una video-installazione progettata da Ars Electronica Futurelab ricerca l’identità di uno tra i luoghi che, paradossalmente, non ne hanno una: l’aeroporto

Ars Electronica Futurelab ha progettato un’installazione interattiva per il nuovo terminale dell’Aeroporto Internazionale di Vienna: le pareti e i corridoi ospitano una serie di monitor NEC che accompagnano i passeggeri in arrivo e in partenza ai gate di riferimento.

Non è una novità la presenza di NEC nel settore dell’aviazione, banco di prova per la tecnologia videowall LCD: sono più di 40 mila i display che l’azienda ha installato negli aeroporti di tutto il mondo, inclusi quelli di Dubai, Muscat, Heathrow e Barcellona. Vienna accoglie l’installazione ZeitRaum, la cui peculiarità è l’interattività. Quando i passeggeri si avvicinano, infatti, parte un’onda formata da centinaia di lettere che cadono dal videowall. Le lettere si ricompongono poi in un testo, che a sua volta disegna colline o vallate: le une rappresentano le partenze, le altre gli arrivi.

Nec-videowall-aeroporto-vienna-zeitraum

L’andirivieni dei passeggeri, dunque, anima l’installazione rimandando al continuo flusso che contraddistingue un non-luogo per eccellenza come l’aeroporto. Al quale proprio l’installazione, tuttavia, vuole dare un’identità che rimanga nella memoria di chi l’attraversa.