Toughpad Panasonic: a prova di deserto

461

FZ-X1 e FZ-M1 hanno accompagnato Utopix in un viaggio avventuroso per la Tunisia. Essenziali le loro doti di resistenza alle condizioni più estreme

Organizzare un viaggio non è un compito semplice quanto può apparire, soprattutto quando la destinazione è particolarmente “sfidante”. Scegliere mete, itinerari, percorsi, ma anche gestire la mole di foto e filmati una volta tornati a casa può essere una vera e propria sfida. Un aiuto può venire, però, dalla tecnologia, come dimostrano i Toughpad di Panasonic, che hanno accompagnato Utopix in una suggestiva avventura nel deserto africano, dimostrando le loro caratteristiche di resistenza anche negli ambienti ostili.
La meta della spedizione, organizzata dal tour operator NO Tracks proprio con la collaborazione di Utopix, era questa volta un percorso tra le dune del Grand Erg Orientale Tunisino, da Douz a Ain Ouadette, passando per Sif es Souane.

I 10 fuoristrada protagonisti della carovana si sono divertiti ad affrontare il deserto in un viaggio di due settimane affidandosi ai prodotti Toughpad: il tablet da 5 pollici con funzionalità dati e voce FZ-X1, dotato di sistema operativo Android, e il tablet fully rugged da 7 pollici FZ-M1.
“Abbiamo utilizzato il Toughpad FZ-X1 come un vero e proprio smartphone, con una scheda telefonica tunisina, per definire gli ultimi dettagli organizzativi una volta arrivati sul posto. Il modello FZ-M1 ci è stato invece utile non solo in fase di navigazione, grazie a software cartografici, ma anche per archiviare foto e riprese, da rivedere la sera tutti insieme” afferma Fabrizio Cedrati di Utopix.

Tutto questo è stato possibile grazie alla robustezza di questi sistemi, progettati per funzionare anche in un ambiente difficile come il deserto: sia FZ-X1 che FZ-M1 sono caratterizzati da resistenza a urti, polvere e temperature estreme, garantendo leggibilità anche sotto la luce diretta del sole e un’autonomia fino a 14 ore di utilizzo continuo per il Toughpad FZ-X1 e fino a 8 ore per il Toughpad FZ-M1.

“Quando programmiamo un viaggio all’insegna dell’avventura, la robustezza è una caratteristica imprescindibile – conclude Cedrati -. I modelli FZ-X1 ed FZ-M1 rispondono perfettamente a questo requisito, e combinano questa caratteristica alla massima portabilità: grazie al loro formato compatto, abbiamo potuto portare sempre con noi tutte le funzionalità di un computer – o addirittura di uno smartphone – senza temere le situazioni più estreme”.