Lexmark: ottimizzare la stampa senza server

453

L’ecosistema delle MFP intelligenti si arricchisce di soluzioni e app “serverless” che riducono i costi di gestione e i rischi dei processi di stampa

La gamma di prodotti multifunzione intelligenti di Lexmark si arricchisce di nuove soluzioni e applicazioni “serverless”, progettate per aiutare a risolvere le sfide relative alle informazioni non strutturate. Si tratta di soluzioni che permettono a grandi e piccole imprese e agli enti pubblici di ottimizzare i processi di stampa: l’assenza del server, infatti, riduce al minimo i costi di gestione e quelli derivanti dal consumo di energia, ma anche di abbattere i rischi legati ad eventuali down o malware del server stesso.

Tra le nuove soluzioni serverless troviamo:

AccuRead Automate: app da utilizzare su dispositivi Lexmark smart MFP che consente di automatizzare i processi di back office, aiutando gli utenti a catturare, classificare e inviare automaticamente i documenti.

– Lexmark Serverless Print Release: riduce i costi e aumenta la produttività delle Lexmark smart MFP, consentendo agli utenti di stampare in modo sicuro da qualsiasi luogo situato all’interno della struttura aziendale.

Soluzioni per il mobile: abilitano la stampa da qualsiasi dispositivo che supporti sistemi operativi iOS, Android, Windows o BlackBerry. Inoltre, è disponibile un nuovo servizio di stampa tramite la connettività mobile diretta per dispositivi Android.

Lexmark, essendo leader sia nella tecnologia software che in quella hardware, è alla guida di quel percorso di cambiamento che porta dal mondo cartaceo a quello digitale”, ha dichiarato Giancarlo Soro Country Operations Manager in Italia. “Il robusto ecosistema delle MFP intelligenti di Lexmark offre scalabilità, gestibilità e flessibilità ai nostri clienti che hanno bisogno di un supporto per la loro crescita. Insieme alla nostra profonda esperienza nel settore, questo strumento ha tutte le carte in regola per dare una forte spinta al business delle aziende”.