La stampa commerciale ora si installa anche in spazi limitati

475

La nuova Canon Océ ColorStream 3000 Z ha dimensioni così contenute che è possibile installarla anche in ambienti normalmente poco adatti ad accogliere soluzioni inkjet destinate a grandi volumi di stampa

Il primo sistema inkjet per la stampa commerciale che si installa in spazi limitati arriva da Canon: si tratta della serie Océ ColorStream 3000 Z.
Le prestazioni sono le stesse di quelle della gamma ColorStream 3000 ma la novità sta nelle dimensioni estremamente contenute, che ne permettono l’installazione in ambienti normalmente poco adatti ad accogliere soluzioni inkjet destinate a grandi volumi di stampa.
I modelli proposti, quattro, offrono differenti velocità di stampa: da 48 a 127 metri al minuto per produrre da 324 a 1714 pagine A4 al minuto e richiedono il 30% di spazio in meno rispetto alle precedenti soluzioni.

Il suo sistema integrato di alimentazione “Z-fold” riduce al massimo gli ingombri e permette di formare un pacco in ingresso alto fino a 300 mm, garantendo un’ampia gamma di applicazioni, inclusa la stampa monocromatica ad alta velocità. La nuova serie utilizza gli standard Océ ColorStream, compresa le tecnologie Océ HeadSafe e InkSafe, che riducono il consumo d’inchiostro e gli sprechi di carta ottimizzando allo stesso tempo la qualità di stampa.

“La gamma Océ ColorStream è famosa in tutto il mondo per la sua eccezionale velocità e affidabilità – ha dichiarato Maurizio Ronzoni, Commercial Printing Channel Director di Canon Italia -. La nuova serie 3000 Z può essere installata in ambienti ridotti e permette di utilizzare i sistemi inkjet dove prima non sarebbe stato possibile. Questo consente alle aziende di fornire i propri servizi anche nelle aree urbane o di ampliare il proprio parco stampanti senza dover acquisire nuovi spazi”.

“La serie Océ ColorStream 3000 Z conferma l’impegno e gli investimenti di Canon in soluzioni innovative e versatili che aiutino le aziende a conquistare nuovi traguardi di business e ad aprirsi verso nuove opportunità” conclude Ronzoni.