Telemedicina: la sanità del futuro è un’esigenza del presente

639

Motore Sanità organizza un workshop sull’impiego della tecnologia in campo medico-sanitario. L’appuntamento è il 2 marzo a Milano

Motore Sanità diventa “Tech” e organizza il primo workshop di respiro tecnologico dedicato alla Telemedicina. L’appuntamento con “Telemedicina. Salute in rete o buoni propositi” è per il 2 marzo a Milano, presso la Sala Pirelli di Palazzo Pirelli, alla presenza dei maggiori rappresentanti della Sanità italiana e lombarda. L’incontro vuole essere un momento di confronto per definire progetti e prospettive nel merito di quella che potrebbe essere una grande opportunità per il Sistema Sanitario Nazionale al fine garantire una sempre migliore assistenza e cura ai cittadini bisognosi.

Durante il workshop verranno presentate alcune tra le principali esperienze di Telemedicina, articolate e coniugate nelle varie sessioni tematiche del convegno, che spaziano dagli aspetti organizzativi e logistici della Teleassistenza, alla trasformazione delle strutture ospedaliere e del loro rapporto con il territorio, fino ai risvolti strettamente operativi dell’innovazione tecnologica, come l’impiego della robotica nei consulti specialistici a distanza.

La rilevanza della Telemedicina e il suo impatto sulla società e sulla salute sono riconosciuti a livello internazionale. Lo definisce il ministero della Salute nel documento che evidenzia le principali linee guida di indirizzo nazionale. L’evoluzione in atto nella dinamica demografica e la conseguente modificazione dei bisogni di salute della popolazione, con una quota crescente di anziani e patologie croniche, rendono necessario un ridisegno strutturale ed organizzativo della rete dei servizi, soprattutto nell’ottica di rafforzare l’ambito territoriale di assistenza.

L’innovazione tecnologica può contribuire a tale riorganizzazione dell’assistenza sanitaria, in particolare sostenendo lo spostamento del fulcro dell’assistenza dall’ospedale al territorio, attraverso modelli assistenziali innovativi incentrati sul cittadino, favorendo l’accesso alle prestazioni sul territorio nazionale e al contempo riducendo gli spostamenti di pazienti fragili e debilitati. Le modalità di erogazione delle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie abilitate dalla telemedicina sono fondamentali in tal senso, contribuendo ad assicurare equità nell’accesso alle cure nei territori remoti, un supporto alla gestione delle cronicità, un canale di accesso all’alta specializzazione, una migliore continuità della cura attraverso il confronto multidisciplinare e il monitoraggio dal remoto del paziente, e un fondamentale ausilio per i servizi di emergenza-urgenza.

Lo sviluppo di strumenti per la Telemedicina, a ben vedere, consente sia di trovare nuove risposte a problemi tradizionali della medicina, sia di creare nuove opportunità per il miglioramento del servizio sanitario tramite una maggiore collaborazione tra i vari professionisti sanitari e i pazienti.

L’evento è patrocinato da Regione Lombardia, Federsanità Anci, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e di FederAnziani Senior Italia.

Quando: 2 marzo 2015, ore 14.30-18.30
Dove: Sala Pirelli – Palazzo Pirelli, via Fabio Filzi 22, Milano