Gli acquisti connessi secondo Cegid

444

In corso a Berlino il convengo “Cegid Connections”: al centro dei dibattito le nuove frontiere del retail connesso, omni-channel e mobile

E’ in corso a Berlino il “Cegid Connections”, la tre giorni del convegno biennale di Cegid, gruppo internazionale e provider di soluzioni verticali. Sono presenti circa 450 retailer specializzati, esperti del settore e partner tecnologici, che prendono parte agli oltre cinquanta workshop, conferenze, presentazioni e panel di dibattito che animano la kermesse.

Il tema del convegno di quest’anno è il “Commercio Connesso – le nuove frontiere”: sul tavolo le nuove esigenze e aspettative dei consumatori moderni nei confronti dei punti vendita, con un focus particolare sulle sfide e sui vantaggi dell’essere sempre connessi, che sia tramite smartphone, tablet o altri dispositivi mobili o in-store. Un gruppo di clienti retail internazionali di Cegid tratterà argomenti che spaziano dall’esperienza in-store all’internazionalizzazione fino al ruolo che i social media rivestono oggi nel mondo retail. Interverranno anche il fashion retailer britannico Paul Smith, brand della moda e del lusso come il’italiano Furla e i francesi Lacoste e Delsey.

Proprio Furla condividerà le prime impressioni in seguito all’adozione di Yourcegid Retail Y2, la nuova soluzione di Cegid per il retail connesso, software completamente integrato per il commercio omni-channel. Con altri partner, invece, come Tagsys, si descriveranno le nuove tecnologie e innovazioni in fase di sviluppo per la scansione wireless RFID. Tra i relatori spazio anche a Delsey, che parlerà dello sviluppo della sua ‘valigia connessa’, oltre al CEO di Lick, la prima catena di negozi dedicata agli oggetti connessi, che esporrà la sua visione del punto vendita digitale.

Altre sessioni saranno dedicate alle buone norme del settore e al dibattito sui trend emergenti, tra cui la necessità di un maggior numero di soluzioni mobili o basate su cloud, la digitalizzazione del negozio, la trasformazione dei rapporti con i clienti attraverso applicazioni clienteling e il ruolo dei Big Data e della business intelligence.