Toshiba, nuove memorie Flash NAND embedded conformi allo standard e ·MMC Version 5.1

1032

Progettati per smartphone, tablet e dispositivi indossabili, supportano l’accodamento dei comandi e la protezione sicura dalla scrittura

Toshiba Electronics Europe annuncia la disponibilità delle nuove memorie flash NAND embedded conformi alle specifiche JEDEC e•MMC Versione 5.1, che supportano l’accodamento dei comandi (command queing) e la protezione sicura dalla scrittura. I nuovi prodotti integrano circuiti NAND fabbricati con tecnologia di processo da 15 nm e un controller con il compito di gestire le funzioni di gestione fondamentali delle applicazioni NAND in un unico contenitore.

I dispositivi sono progettati per essere utilizzati in una vasta gamma di prodotti digitali di largo consumo, come smartphone, tablet e device indossabili. La domanda di memorie flash NAND per questi tipi di dispositivi, infatti, è in continua crescita. Ciò vale in particolar modo per le memorie embedded dotate di controller integrato, perché permettono di ridurre al minimo le attività di sviluppo, facilitando la loro integrazione nell’ambito del progetto complessivo. Inseriti in un sistema, i prodotti da 128 GB possono registrare fino a 16,3 ore di video ad alta definizione alla massima qualità e 39,7 ore di video a definizione standard.eMMc

A ottobre 2014 Toshiba aveva lanciato i primi prodotti e •MMC che supportano tutte le funzioni fondamentali dello standard JEDEC e•MMC Versione 5.1, pubblicato ufficialmente da JEDEC il 24 febbraio 2015. I nuovi prodotti della gamma supportano due funzioni opzionali dello standard e•MMC Versione 5.1: l’accodamento dei comandi e la protezione sicura dalla scrittura. L’interfaccia JEDEC e•MMC Versione 5.1 semplifica il progetto del sistema, permettendo ai costruttori di ridurre al minimo i costi di sviluppo e di velocizzare i tempi di commercializzazione di nuovi prodotti e relativi aggiornamenti.

Per migliorare l’usabilità dei nuovi prodotti, sono state inserite nuove caratteristiche standardizzate nelle specifiche JEDEC e•MMC Versione 5.1, come il controllo delle operazioni di background (BKOPS, Background Operations), Cache Barrier, Cache Flushing Report e la modalità di scrittura RPMB (Replay Protected Memory Block) per blocchi di grandi dimensioni. La funzione di accodamento dei comandi permette agli utenti di elaborare task multipli inviando più comandi contemporaneamente e facendoli eseguire nell’ordine desiderato tramite il loro inserimento in una lista di attesa. Questa funzione migliora la velocità della lettura casuale fino al 30% rispetto ai prodotti che non supportano la funzione di accodamento dei comandi. Si tratta di una caratteristica che migliora efficacemente l’esperienza dell’utente quando vengono eseguite più applicazioni contemporanee su dispositivi mobili come smartphone e tablet. La funzione di protezione sicura dalla scrittura estende la tradizionale funzione di protezione dalla scrittura e protegge i dati importanti dell’utente (presenti in un’area assegnata) da sovrascritture o cancellazioni da parte di utenti non autorizzati.