Furto delle merci, Tyco non si arrende

596

Nel corso della conferenza Transported Asset Protection Association’s EMEA l’azienda ha presentato le proprie soluzioni di sicurezza integrate per la supply chain. Il furto di merci è stimato tra i 10 e i 50 milioni di dollari all’anno solo negli USA

Lo scorso anno circa 400 milioni di container hanno trasportato merci per i porti di tutto il mondo. L’anno prossimo saranno 440 milioni, con un incremento del 10%. A fronte di questi numeri è chiaro come il furto dei prodotti trasportati abbia creato un business multi-miliardario, con danni quantificabili tra i 10 e i 50 milioni di dollari all’anno solo negli Stati Uniti.

Di questi dati si è discusso nel corso della conferenza Transported Asset Protection Association’s (TAPA) EMEA, svoltasi a Madrid il 18 e 19 marzo scorsi, alla quale ha partecipato anche Tyco Integrated Fire & Security. L’azienda ha illustrato la propria vision sulle emergenti minacce rivolte contro la supply chain e ha presentato le proprie soluzioni di sicurezza integrata.

Tyco attualmente protegge più di tre miliardi di prodotti destinati ogni anno ai principali punti vendita a livello globale, regionale e locale. Jörg Schib, Global Account Manager Logistics, ha mostrato le soluzioni dell’azienda ai visitatori, in particolare quelle adottate da alcune tra le più importanti multinazionali al mondo per proteggere efficacemente la loro supply chain. Tra queste ha riscosso molto interesse la piattaforma di Physical Security Information Management (PSIM), che consente di potenziare la sicurezza, risparmiando tempo e assicurando il più elevato livello di efficienza possibile. Sono state presentate poi le soluzioni di monitoraggio e tracciamento di pallet, cargo e colli, che permettono di tenere traccia di ogni singola spedizione sull’intera supply chain, mentre la verifica volumetrica si affida alla biometria per assicurare un esame accurato dei pacchi.