Arduino GSM Shield 2, la nuova frontiera della prototipazione

609

Il nuovo Shield consente di collegarsi ad Internet ed effettuare e ricevere chiamate, usando il network wireless GPRS

Arduino Srl, la società italiana che si occupa dello sviluppo, della produzione e distribuzione della scheda “Arduino”, piattaforma hardware open source che ha rivoluzionato il mondo della prototipazione professionale e hobbistica, annuncia la versione aggiornata dello shield GSM.

Arduino GSM Shield 2 – questo il nome del dispositivo – consente ad una scheda Arduino di connettersi ad internet sfruttando la rete GPRS, nonché di effettuare/ricevere chiamate vocali ed inviare/ricevere messaggi SMS.  Basta collegare il modulo ad una board Arduino, inserire una scheda SIM di un operatore che offra una copertura GPRS e seguire alcune semplici istruzioni per iniziare a controllare i propri dispositivi attraverso Internet. Come sempre con Arduino, ogni elemento della piattaforma –  hardware, software e documentazione – è disponibile e totalmente open source.  Ciò vuol dire che è possibile visualizzare la struttura del circuito e utilizzarlo come punto di partenza per realizzare il proprio circuito elettronico, per lasciare libero spazio alla creatività degli artigiani digitali di tutto il mondo nella realizzazione dei loro progetti.

Questa nuova versione Arduino GSM Shield 2 implementa alcune novità come la connettività audio  per auricolari standard tramite apposito Jack e la nuova revisione FW del modulo M10 che include  nuove funzionalità fra cui l’interessante QuecLocator che permette di individuare la posizione con una approssimazione di solo qualche centinaio di metri tramite segnale GSM.

La Shield utilizza un modem Quad-band GSM/GPRS M10 della Quectel ed è possibile comunicare con la scheda usando i comandi AT. E’ presente una libreria GSM, inclusa nell’IDE, che facilità l’accesso alle funzioni della Shield.

La Arduino GSM Shield 2 viene fornita in due diverse versioni: con antenna integrata, o con il connettore per antenna. Per interfacciarsi con la rete cellulare, il dispositivo necessita di una carta SIM fornita da un operatore di rete. Come ogni altra shield, anche la Arduino GSM Shield 2 richiede per poter funzionare una scheda Arduino su cui impilare la Shield stessa.

“La possibilità di collegare alla rete GPRS il nuovo shield Arduino consentirà di creare in maniera ancora più semplice tutta una serie di oggetti interattivi , in particolare nell’ambito della domotica – commenta Federico Musto, CEO e Presidente di Arduino Srl – per esempio, sarà possibile controllare da remoto tramite SMS oggetti di uso quotidiano come  l’allarme di sicurezza,  gli interruttori della luce o il termostato di casa. Le applicazioni sono davvero infinite, così come la fantasia dei maker”.