Evolution regala la fattura elettronica a tutti i clienti

449

“Il nostro intento è quello di arrivare a una soluzione a costo a zero per i nostri clienti!” A dichiararlo il product manager della società

Adeguamento alle normative di legge introdotte dallo Stato, strategie e metodi per l’incremento del business, approfondimento e sperimentazione delle ultime novità tecnologiche in tema di conservazione documentale sostitutiva. Questi e tanti altri sono stati gli argomenti di dibattito al centro della tappa sarda del roadshow “The NAS Evolution”, organizzato da Evolution e QNAP con la collaborazione di Brevi che ha segnato la chiusura dell’evento.

Il pubblico, rappresentato da più di un centinaio di partecipanti per ogni tappa tra rivenditori a valore aggiunto e consulenti specializzati provenienti da tutta Italia, ha preso parte attivamente alle tavole rotonde tematiche organizzate dalle due aziende, facendo registrare il tutto esaurito nelle sessioni tecniche mattutine e pomeridiane e dedicate alle innovazioni di prodotto inserite a listino da Evolution.

Alle domande e alle perplessità espresse dai dealer presenti in aula gli esperti tecnici di Evolution, QNAP e Brevi hanno risposto illustrando le caratteristiche e le diverse funzionalità di QNAP TURBO NAS, la virtual machine della taiwanese Qnap Systems customizzata Evolution. È stato, inoltre, possibile rispondere alla maggior parte delle curiosità e dubbi in merito alla fatturazione elettronica illustrando la soluzione della software house veneta, che oggi è già in grado di risolvere le più importanti problematiche poste dai processi della conservazione sostitutiva e dalla questione scottante dello Split Payment, che impone alle terze parti di anticipare l’Iva non corrisposta dai clienti della Pa.

Il leitmotiv dell’incontro è stato senza dubbio il tema della fatturazione elettronica, che proprio in questi giorni sta tenendo banco tra gli operatori e che sta provocando più di un dubbio e qualche difficoltà tra le imprese che lavorano a stretto contatto con la Pubblica amministrazione.

Obbligatoria dallo scorso 31 marzo per le operazioni di invio e ricezione dei documenti di pagamento da e verso gli enti pubblici, la fattura digitale in formato XML presuppone infatti che gli utenti si dotino di specifiche infrastrutture atte a garantire il rispetto delle procedure richieste dal Sistema di Interscambio gestito da Agid: i riferimenti Cig, Cup e Ipa che identificano unilateralmente il documento, le notifiche di ricezione inviate automaticamente dall’ufficio pubblico destinatario.

Nel corso delle prossime settimane Evolution completerà le opzioni d’uso con un aggiornamento gratuito dedicato alla conservazione sostitutiva, rendendo in questo modo automatico ed economico, per i clienti vecchi e nuovi, l’adeguamento agli obblighi di legge previsti dal decreto del Governo sulla digitalizzazione della Pa. “Il nostro intento è quello di arrivare a una soluzione a costo a zero per i nostri clienti. Tutti stanno offrendo prodotti e contratti costosi per far adeguare le aziende a questo nuovo obbligo, noi invece offriamo gratuitamente questa nuova funzione all’interno del nostro gestionale, per renderlo ancora più completo e competitivo” ha dichiarato Saimor Schiavon, product manger di Evolution.