Etichette elettroniche: Monoprix si affida a Store Electronics Systems e Wincor Nixdorf

504

Per i prossimi tre anni i nuovi punti vendita del gruppo Monoprix adotteranno le etichette elettroniche di SES. Previsto inoltro il rinnovo della dotazione in numerosi negozi già attrezzati

Store Electronic Systems, azienda specializzata nei sistemi Electronic Shelf Labeling (ESL) per retailer food e non-food su vasta scala, ha annunciato insieme al proprio partner Wincor Nixdorf l’acquisizione di un nuovo contratto per dotare di etichette elettroniche i punti vendita del gruppo Monoprix nel corso dei prossimi tre anni.

Questo accordo prevede nello specifico l’intervento su 100-150 nuovi negozi che Monoprix intende aprire durante il prossimo triennio. Il contratto copre inoltre una percentuale significativa dei 250 punti vendita del gruppo già equipaggiati con la soluzione SES e dei quali deve essere rinnovata la dotazione di etichette. Monoprix punta infine a implementare l’ultima generazione delle soluzioni SES all’interno di 25-30 dei propri punti vendita principali.

Grégoire Basquin, Retail Sales Director di Wincor Nixdorf, ha dichiarato: “La posizione di Wincor Nixdorf è quella di un partner per la trasformazione dell’esperienza di chi fa shopping all’interno di un ambiente omnicanale connesso. Le etichette elettroniche fanno parte di questa strategia e sono diventate uno dei punti di contatto preferiti tra i retailer e i loro clienti“.

Wincor Nixdorf si occuperà in particolare di gestire il deployment hardware e software delle soluzioni ESL nei nuovi punti vendita Monoprix, e di proseguire la migrazione delle dotazioni di etichette nei negozi già attrezzati.

Pierre Demoures, VP Sales France di SES, ha concluso: “Con questo nuovo accordo Monoprix rinnova la propria fiducia nelle soluzioni proposte da SES e dal suo partner Wincor Nixdorf. Siamo orgogliosi di collaborare con questa catena, tra i pionieri nell’adozione delle etichette elettroniche, per far proseguire il suo sviluppo digitale restando all’avanguardia dell’innovazione“.