Rittal presenta la nuova generazione di condizionatori Blue e+

539

Efficienza energetica, flessibilità e sicurezza caratterizzano la nuova offerta Rittal nel settore climatizzazione

Con il nome “Blue e+” Rittal lancia sul mercato una generazione completamente nuova di condizionatori. Un salto epocale in termini economici. Oltre all’efficienza energetica, decisamente più elevata rispetto alle soluzioni di raffreddamento precedenti, i nuovi condizionatori si distinguono anche per flessibilità, sicurezza e maneggevolezza. Il produttore globale di sistemi di packaging per la quadristica riafferma la sua posizione di leader tecnologico anche in ambito climatizzazione.

Recenti stime mostrano che vi sono circa due milioni di unità di climatizzazione per armadi di comando alimentati dalle reti elettriche in tutta Europa. Con una potenza totale assorbita di 2 TeraWatt (in media 1 kW per unità) il consumo potenziale è decisamente rilevante, oltre ad essere fonte di circa 4 milioni di tonnellate di CO2 emesse nell’ambiente ogni anno. Rittal, fornitore leader internazionale di sistemi di climatizzazione per la quadristica, si è imposta l’obiettivo di ridurre il fabbisogno energetico dei condizionatori, dare un contributivo alla protezione del clima e rispondere all’aumento dei prezzi dell’energia.

Risparmi energetici fino al 75 per cento nelle prove in corso

Per aumentare l’efficienza energetica in modo significativo, Rittal ha implementato nella nuova generazione di condizionatori “Blue e +” una tecnologia ibrida innovativa, utilizzata per la prima volta nei sistemi di raffreddamento della quadristica ” ha dichiarato Steffen Wagner, CEO Product Management Climatizzazione di Rittal. Questa tecnologia opera insieme a un sistema condizionatore-compressore abbinato ad un heat-pipe (condotto termico) che fornisce un sistema di raffreddamento passivo. Il compressore entra in funzione solo quando il raffreddamento passivo non è sufficiente.

La strategia di controllo del funzionamento ibrido consente un significativo aumento dell‘efficienza, soprattutto a carico parziale. Una unità “Blue e + ” è sei volte più efficiente di un condizionatore tradizionale con carico parziale del 15 % in modalità heat-pipe puro. Ad un carico parziale del 65 %, i sistemi compressore-heat pipe operano in modalità ibrida con una efficienza quattro volte superiore a quella di una unità tradizionale.

Anche l’efficienza energetica in modalità compressore puro è molto elevata nella nuova gamma, grazie ai motori DC integrati sia nei ventilatori che nel compressore. La tecnologia ad inverter, che consente di regolare la velocità del compressore e dei ventilatori, permette infatti di fornire solo la potenza frigorifera effettivamente richiesta, riducendo drasticamente il consumo energetico rispetto ad una soluzione tradizionale. “Come dimostrano i primi risultati dei test, è possibile ottenere risparmi energetici anche del 75%” ha dichiarato Steffen Wagner.