Rete in aumento con Aruba Networks

478

Presentata ufficialmente anche in Italia, la nuova gamma di access point Aruba 320 aumenterà significativamente la capacità di rete, trattandosi infatti dei primi dispositivi access point 802.11ac Wave 2 del settore dotati di grouping MU-MIMO (multi-user multiple input/multiple output) dinamico.

Aruba Networks aumenta le capacità di rete del Digital Workplace con nuovi access point della serie Aruba 320. Presentata ufficialmente anche in Italia, la nuova gamma aumenterà significativamente la capacità di rete, trattandosi infatti dei primi dispositivi access point 802.11ac Wave 2 del settore dotati di grouping MU-MIMO (multi-user multiple input/multiple output) dinamico.

Si prevede che entro il 2018 il 75% dei lavoratori appartenenti a grandi aziende interagirà con contenuti video più di tre volte al giorno, portando, come conseguenza, i dipartimenti IT a supportare una crescente richiesta di capacità Wi-Fi. Inoltre, l’introduzione di un’infrastruttura 802.11ac Wave 2 più performante impone la disponibilità del giusto tipo di intelligence di rete in modo da sfruttare i vantaggi dei nuovi dispositivi mobili compatibili con MU-MIMO concentrandoli e raggruppandoli insieme.

Netflix Inc., il maggior network televisivo mondiale su Internet con oltre 62 milioni di abbonati in oltre 50 Paesi, è un cliente beta Aruba Wave 2 che sta seguendo da vicino gli sviluppi della tecnologia 802.11ac per supportare i requisiti di banda e la capacità delle applicazioni emergenti.

Per prepararsi alla richiesta di dispositivi Wave 2 che si prevede ingente, Aruba introduce ulteriori innovazioni nella propria tecnologia brevettata ClientMatch originariamente utilizzata per risolvere il problema degli “sticky client”. La nuova versione di Aruba ClientMatch adotta la consapevolezza intelligente dei client MU-MIMO Wave 2 concentrando e raggruppando automaticamente i dispositivi MU-MIMO sugli access point Aruba 320 Series. In questo modo gli AP della serie 320 possono trasmettere dati verso più dispositivi Wave 2 simultaneamente aumentando la capacità complessiva della rete. Grazie a questi perfezionamenti, la tecnologia ClientMatch non solo potrà migliorare le prestazioni dei singoli dispositivi ma esalterà l’efficienza complessiva delle reti 802.11ac Wave 2. Il risultato è un miglioramento del 42% nelle performance rispetto alle soluzioni Wave 2 concorrenti prive della nuova tecnologia ClientMatch.

Aruba ha integrato all’interno degli AP serie 320 i propri Aruba Beacon BLE (Bluetooth low-energy). Questo permette di gestire da remoto via cloud gli Aruba Beacon alimentati a batteria, eliminando la necessità di installare una versione USB degli Aruba Beacon sugli access point Aruba. I beacon indipendenti prodotti dalla concorrenza non possiedono tool per la gestione backend e non possono scalare in maniera efficiente su installazioni enterprise o in luoghi pubblici di grandi dimensioni. Con gli Aruba Beacon integrati negli AP serie 320, le aziende possono invece gestire, configurare e monitorare i livelli delle batterie da remoto da un server basato su cloud, anche nel caso di deployment su vasta scala composti da migliaia di beacon.

La Serie degli access point Aruba 320 sarà disponibile dal terzo trimestre del 2015 a prezzi a partire da 1.395 dollari. La nuova versione di ClientMatch sarà disponibile da giugno all’interno dell’aggiornamento software ArubaOS 6.4.4.