Dieci anni di QNAP in Italia

541

L’azienda festeggia alla grande con il lancio di tre nuovi prodotti e soprattutto con l’ingresso, previsto dopo l’estate, nel segmento enterprise

QNAP festeggia il decimo anniversario italiano, il mercato più in crescita con un fatturato di 10 milioni di euro e un market share del 38%, con l’apertura di una nuova sede nella Capitale e l’ingresso di Tony Chou in qualità di Regional Sales Manager per Spagna, Portogallo e Italia. Ma la novità più grossa, per un’azienda che tradizionalmente si rivolge al mondo Soho e SMB, è l’ingresso, previsto ufficialmente per i mesi di ottobre o novembre, all’interno del segmento enterprise.QNAP Italia

Tante anche le innovazioni nella proposta tecnologica, fatto che non stupisce vista l’importanza che da sempre QNAP riserva al suo dipartimento di ricerca e sviluppo.
Cominciamo dal firmware QTS 4 che per festeggiare il suo secondo anniversario ad agosto uscirà nella nuova versione 4.2, che si contraddistingue per l’aggiunta di nuove funzionalità quali Qsirch, un’app per la ricerca per trovare i contenuti all’interno del NAS in maniera semplice e veloce, Virtualization Station e Container Station con Docker, che offre una virtualizzazione ligh per gli sviluppatori.

A livello prodotti sono stati recentemente lanciati al Computex 2015 il Turbo NAS TS-563, il TS-453 mini e il TVS-871T.
Il TVS-871T è forse la novità più importante perché rappresenta la prima soluzione di storage al mondo DAS/NAS/iSCSI SAN con connessione Thunderbolt che risponde alle esigenze dei professionisti e delle pmi sia nel mondo Apple sia in quello Windows.
Il modello presenta già a bordo una scheda 10GbE che permette all’utente di gestire, condividere ed eseguire il backup dei dati aziendali in tempo reale, mentre sul fronte connettività dispone di due porte Thunderbolt a 10GB che si aggiungono alle esistenti 4 porte da 1GB e alla scheda 10GB Dual Port. I processori sono Intel Core i7-4790S e Core i5-4590s grazie ai quali è possibile lavorare con i file a velocità di 10GbE supportando anche dischi fissi da 6Gbps e 10Gb Ethernet e garantendo oltre 2.300 MB/s di throughput e 136.000 IOPS. TVS-871T è ideale per il video editing, con grande vantaggio soprattutto in ambiente Apple.

Il TS-563, modello a 5 bay, invece si serie enterprisecontraddistingue per il processore AMD che monta, una CPU a 64 bit quad core da 2.0GHz con possibilità di espansione fino a 16GB di RAM, e presenta l’encryption accelerata a livello hardware AES-NI, l’accelerazione SSD per cache e la tecnologia AMD-V per installare a bordo sistemi Windows, Linux e Android.
Il TS-453 mini è infine prodotto per il mondo dei piccoli uffici e per i professionisti dove l’estetica è importante, tanto è vero che si presenta con un nuovo design ma già con 4 alloggiamenti disco.

Ma la novità più grossa, come dicevamo all’inizio, è senza dubbio l’ingresso di QNAP all’interno del mondo enterprise previsto dopo l’estate con il lancio di una soluzione il cui nome è ancora in via di definizione. Per ora si sa che si tratterà di una soluzione NAS dual controller da 10G ridondante a livello hardware e con ben 16 dischi.

QNAP conferma infine il proprio impegno con il canale con un roadshow itinerante che partirà a settembre per snodarsi in 7 tappe su e giù per l’Italia, a partire dal 23 settembre da Vicenza e per poi passare a Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Bari.