La stampante a getto d’inchiostro compie 30 anni

536

Ne festeggia l’anniversario Canon, che nel 1985 lanciava Bubble Jet BJ-80

Era il 1985 quando Canon lanciava sul mercato la prima stampante al mondo a getto d’inchiostro: Bubble Jet BJ-80, il risultato di un’intensa attività di ricerca di innovazione iniziata a metà degli anni 1970.

In quegli anni, i ricercatori Canon studiano lo sviluppo di un’ampia gamma di possibilità offerte dalla tecnologia a getto d’inchiostro e durante un esperimento la punta di un saldatore entra in contatto con l’ago di una siringa contenente inchiostro provocando la fuoriuscita di gocce di inchiostro. Da quel momento, dopo varie prove, si giunge alla messa a punto della tecnologia a getto d’inchiostro proprietaria di Canon che utilizza per l’appunto il calore per generare gocce di inchiostro. Nell’ottobre 1977, Canon presenta la domanda di brevetto per la tecnologia Bubble Jet per la prima volta al mondo, gettando le basi per il futuro sviluppo della stampante a getto d’inchiostro.

Successivamente, grazie ai numerosi progressi tecnologici, nel 1985, Canon lancia sul mercato la prima stampante al mondo a getto d’inchiostro basata su tecnologia Bubble Jet: BJ-80. Inoltre, nel 1990, l’azienda presenta la stampante a getto d’inchiostro BJ-10v dalle dimensioni di un notebook la cui novità è costituita da una singola cartuccia di inchiostro ultra-compatta che incorpora un serbatoio di inchiostro e le testine di stampa.

Nel 1993, Canon propone BJC-600J, una vera rivoluzione: la prima stampante al mondo destinata al mercato consumer che consente di stampare a colori su carta comune. Nel 1994, il sistema di stampa Bubble Jet di Canon viene insignito in Giappone del prestigioso Premio Imperial Invention.

Attraverso la continua ricerca in innovazione, nel 1999, Canon propone BJ-850, la prima stampante che integra la tecnologia della testina di stampa FINE (Full-photolithography Inkjet Nozzle Engineering) per ottenere stampe fotografiche di alta qualità. Nel 2001, Canon lancia il sub-brand PIXMA che identifica l’evoluzione delle stampanti a getto d’inchiostro sia dal punto di vista del design sia di destinazione d’impiego; fino ad allora le stampanti erano generalmente percepite come periferiche del PC. Successivamente, Canon arricchisce la serie PIXMA non solo sul fronte del design, ma anche in termini di funzionalità: stampa wireless, connettività con servizi basati su cloud e altre innovazioni che soddisfano le esigenze dello stile di vita degli utenti.