FarmaHelp, l’app per sapere sempre come e quali farmaci usare

585

Con l’app FarmaHelp avrai sempre a portata di smartphone dei foglietti illustrativi semplificati per sapere come usare i farmaci che ti servono

Con FarmaHelp lo smartphone si trasforma in un prontuario farmaceutico semplificato. Se fino a pochi anni fa questa sarebbe stata una notizia sensazionale, oggi quasi non desta nemmeno stupore. Del resto siamo così abituati a fare qualsiasi cosa con il nostro telefono intelligente, dal prenotare viaggi e vacanze a fare shopping, che l’impressionante mole di nuove applicazioni che ogni giorno vengono rilasciate non è più motivo di sorpresa.

FarmaHelp, per non sbagliare mai con i farmaci

FarmaHelp è disponibile per il download su Google Play per gli smartphone Android e sull’App Store per i vari modelli di iPhone e iPad. L’applicazione presenta una versione “lite” scaricabile gratuitamente, e una versione “premium” che costa 2,99 euro. Una volta scaricata sarà come avere nel proprio telefono centinaia di foglietti illustrativi relativi ai farmaci più comuni, con tutte le informazioni su tempi, modi di somministrazione, controindicazioni ed effetti collaterali. L’archivio FarmaHelp si può consultare interamente off line, senza quindi consumare traffico dati.

Tuttavia l’applicazione non si limita a riproporre pari pari i foglietti illustrativi presenti nelle confezioni dei medicinali. Quelli sono scritti spesso in termini incomprensibili ed hanno per lo più lo scopo di tutelare legalmente la casa produttrice, come spiega il suo ideatore Giancarlo Rienzi, chirurgo all’ospedale Sant’Andrea di Roma. FarmaHelp si propone quindi come un contenitore di informazioni semplici, chiare e utili riguardo ai farmaci di utilizzo frequente, così da supportare il paziente nella corretta assunzione degli stessi.

FarmaHelp è il primo esempio di applicazione sui medicinali sviluppata da un medico. Il dr. Rienzi ha lavorato per due interi mesi per “tradurre” i complicati bugiardini dei farmaci più utilizzati in un linguaggio che fosse comprensibile ai pazienti.

Con la versione premium di FarmaHelp sarà inoltre possibile creare una sorta di “Preferiti”, una lista dei farmaci che si assumono più spesso o che abbiamo utilizzato in passato. La funzione FarmaWorld permette invece di conoscere il nome di un determinato farmaco all’estero: utilissima nel caso in cui fossimo in viaggio per il mondo e avessimo bisogno di comprare delle medicine.

Strumento utile per i pazienti, ma anche per i medici

Oltre ad essere una preziosa risorsa per i pazienti, FarmaHelp potrebbe rivelarsi molto utile anche per i medici. Basterà loro uno sguardo al database personale di farmaci sullo smartphone del paziente per sapere cosa la persona ha già utilizzato ed eventualmente quali reazioni gli ha provocato. In questo modo sarà sempre più semplice per il medico proporre al paziente soluzioni altamente personalizzate studiate ad hoc per le sue esigenze.