I monitor AOC e Philips leader in Europa

481

In Europa orientale le due aziende insieme nel corso dell’ultimo trimestre hanno aumentato la loro quota di mercato dal 15% a oltre il 17%, ottenendo così la prima posizione e la leadership nel mercato. Ottime performance anche in Italia.

Malgrado la difficile situazione economica in alcuni mercati dell’Europa dell’Est, AOC e MMD, azienda licenziataria del marchio Philips, hanno ottenuto, comunicano le due aziende, un ottimo successo nella regione. Con oltre il 17% della quota di mercato, AOC e Philips insieme detengono la prima posizione nella regione dell’Europa orientale. In un contesto di mercato ancora difficile, i due brand insieme hanno accresciuto la loro quota di mercato di quasi il 20% nel secondo trimestre del 2015, rispetto al primo trimestre di quest’anno.

“Il settore IT ha avuto un inizio difficile nel 2015. Il tasso di cambio per il dollaro e le incertezze economiche hanno creato un mercato debole per tutte le aziende. Anche se ci siamo trovati a dover adottare alcune misure per i nostri due brand, AOC e Philips Monitors, abbiamo continuato con la nostra strategia e ci siamo quindi concentrati sulle innovazioni come ad esempio il monitor 40″ 4K e sulle esigenze dei nostri clienti”, spiega Thomas Schade, Vice President EMEA di AOC e MMD, come dimostrano gli ultimi dati di mercato della società di analisi Context. “Il fatto che siamo sulla strada della crescita e lavoriamo meglio rispetto al mercato in generale dimostra che la nostra strategia paga”,

La posizione sul mercato italiano

Sempre secondo quanto hanno comunicato le due aziende, in Italia, i due brand insieme hanno rafforzato la loro posizione congiunta di leader e ora raggiungono una quota di mercato di oltre il 24%. Tra i monitor venduti in Italia, uno su quattro è di AOC o Philips. Philips da sola detiene quasi il 14% della quota di mercato mentre AOC ha raggiunto più del 10%, vale a dire la quota di mercato più alta di sempre per il brand.